Biblioteca Estense Universitaria

Calendario 2016, servizi, orari

Carta dei servizi 2015

Come arrivare

Contatti

Bacheca iniziative

Archivio iniziative

Riproduzioni

Iniziative: archivio

2016 [12] - 2015 [17] - 2014 [18] - 2013 [15] - 2012 [23] - 2011 [20] - 2010 [22] - 2009 [8]

2016

Indice

9 ottobre 2016, ore 9.00 - 19.00
Biblioteca Estense Universitaria, Sala Campori, Largo S. Agostino 337, Modena
Apertura straordinaria: Domenica di carta 2016
Nell'ambito del Progetto nazionale "Domenica di carta 2016", apertura straordinaria con visite alle mostre Sette secoli di storia. I fondi e le raccolte della Biblioteca Estense Universitaria e Liberaci dal male. Demoni e campioni della fede nei libri delle Raccolte estensi (sec. XIV-XVII). Inoltre saranno esposte le carte miniate da Agnieszka Kossowska riproducenti il Libro Les Petites Prières di Renata di Francia.

16 settembre - 13 novembre 2016
Apertura straordinaria:
venerdì 16 e sabato 17 settembre: ore 9.00 - 21.00
domenica 18 settembre: ore 10.00 - 21.00

Biblioteca Estense Universitaria, Sala Campori, Largo S. Agostino 337, Modena
Mostra: Liberaci dal male. Demoni e campioni della fede nei libri delle raccolte estensi (sec. XIV-XVII).
Nell'ambito del Festivalfilosofia 2016 "Agonismo", si propone una mostra con un percorso articolato in due momenti, che illustrano il tema della tentazione e della liberazione, nell'eterno conflitto tra Bene e Male.
Nella prima parte dell'esposizione compaiono codici e rari a stampa con scene di tentazioni del Demonio tratte dall'Antico e Nuovo Testamento, a partire dal Peccato originale fino alla tentazione di Gesù, passando attraverso le storie di David, di Giona e di Giobbe.
Protagonista della seconda parte è la vittoria della Virtù sulle manifestazioni diaboliche, espressa in varie forme: martirio e penitenza, vita ascetica, liberazione degli oppressi.
Nell'occasione la Bibbia di Borso d'Este testimonia con le sue miniature il tema dell'agonismo declinato in ambito religioso.

21 giugno 2016, ore 17
Biblioteca Estense Universitaria, Sala Oratorio, Largo S. Agostino 337, Modena
Presentazione: Attualità di L.A. Muratori
Fabio Marri, Matteo Al Kalak, Corrado Viola presentano

25 maggio 2016, ore 17
Biblioteca Estense Universitaria, Sala Oratorio, Largo S. Agostino 337, Modena
Presentazione: Il maggio dei libri. Incontri in Estense con gli autori. Luigi Guicciardi
Cesare Carbonieri presenta il volume di Luigi Guicciardi, Giorni di dubbio. Un'indagine del commissario Cataldo, Genova, Cordero Editore, 2016. La vicenda è ambientata a Serramazzoni, nell'Appennino modenese, dove il commissario Cataldo sta trascorrendo un periodo di convalescenza dopo una grave ferita. Il torpore della vacanza è interrotto da un duplice omicidio: una ricercatrice universitaria e il suo ospite erede di uno scottante diario inedito scritto nel 1943 dal podestà fascista di Serramazzoni. Il comandante della stazione locale dei carabinieri chiede aiuto a Cataldo per svolgere l'inchiesta, che porterà il commissario a indagare tra i segreti del passato e le colpe del presente, fino ad arrivare a una verità finale sconcertante e amarissima.

18 maggio 2016, ore 17
Biblioteca Estense Universitaria, Sala Oratorio, Largo S. Agostino 337, Modena
Presentazione: Il maggio dei libri. Incontri in Estense con gli autori. Giorgio Montecchi
Paolo Tinti, Maddalena Modesti e Patrizia Paradisi presentano il volume di Giorgio Montecchi, Storia del libro e della lettura. Dalle origini ad Aldo Manuzio, volume I, Milano-Udine, Mimesis edizioni, 2015. Nel lungo tratto di tempo percorso da questo volume - dal terzo millennio avanti Cristo ai primi del Cinquecento - si dipana la lunga storia del libro, visto come specchio della mente strumento di lettura, cioè dialogo tra gli uomini. Un manufatto che nel corso del tempo, pur mantenendo la sua identità dialogica, ha conosciuto molte metamorfosi nella configurazione testuale e nell'abito esterno: dalla forma di rotolo a quella di codice; dal papiro alla pergamena e dalla pergamena alla carta; dalla scrittura manuale a quella a stampa.

11 maggio 2016, ore 17
Biblioteca Estense Universitaria, Sala Oratorio, Largo S. Agostino 337, Modena
Presentazione: Il maggio dei libri. Incontri in Estense con gli autori. June Di Schino
Martina Bagnoli, direttrice delle Gallerie estensi, presenta il volume di June Di Schino Arte Dolciaria Barocca. I segreti del credenziere di Alessandro VII intorno a un manoscritto inedito. Alla corte di papa Alessandro VII (1655-1667) il credenziere Girolamo Mei allestiva banchetti sontuosi, con argenterie pregiate e cristallerie legate in oro, che accompagnavano trionfi di gelatina, di marzapane di ghiaccio e di zucchero, veri capolavori dell'arte dolciaria, talvolta disegnati da artisti come Gian Lorenzo Bernini e Pietro da Cortona. Il ricettario esalta l'utilizzo dello zucchero, alimento principe del Seicento, ma tra le righe si coglie un linguaggio che va oltre la tecnica, espressione di cultura materiale, che parla non solo di cucina ma di conoscenza.

4 maggio 2016, ore 17
Biblioteca Estense Universitaria, Sala Oratorio, Largo S. Agostino 337, Modena
Presentazione: Il maggio dei libri. Incontri in Estense con gli autori. Paolo Golinelli e Clementina Santi
La ricorrenza del IX centenario della morte di Matilde di Canossa ha dato luogo a una pluralità di pubblicazioni di vario genere, dalle guide ai luoghi matildici, ai romanzi storici per bimbi e adulti, alle ricerche più approfondite. La manifestazione è dedicata alla presentazione di due dei volumi più importanti dedicati alla Contessa: Documenti e lettere di Matilde di Canossa, a cura di F. Canova, M. Fontanili, C. Santi, G. Formizzi, Bologna, Patron, 2015 e P. Golinelli, L'ancella di san Pietro: Matilde di Canossa e la Chiesa, Milano Jaca Book, 2015.Ne discuteranno insieme Clementina Santi e Paolo Golinelli.

2-7 maggio 2016
Biblioteca Estense Universitaria, Sala Campori, Largo S. Agostino 337, Modena
Mostra: Il patrimonio lulliano della Biblioteca Estense Universitaria.
In occasione delle celebrazioni per il VII centenario della morte di Raimondo Lullo (1232-1316), la Biblioteca partecipa all'evento con la mostra Il patrimonio lulliano della Biblioteca Estense Universitaria. Saranno esposte traduzioni del filosofo Raimondo Lullo

1° maggio 2016, ore 9-19
Biblioteca Estense Universitaria, Sala Campori, Largo S. Agostino 337, Modena
Apertura straordinaria: Apertura straordinaria 1° Maggio 2016
La Biblioteca Estense Universitaria aderisce al Progetto Nazionale Apertura del 1° Maggio con l'apertura della mostra permanente Sette secoli di storia. I fondi e le raccolte della Biblioteca Estense Universitaria.

27 aprile 2016, ore 17
Biblioteca Estense Universitaria, Sala Oratorio, Largo S. Agostino 337, Modena
Presentazione: Apertura della Campagna Il maggio dei libri. Incontri in Estense con gli autori. Rita Severi
Luca Bonacini presenta il volume di Rita Severi Cibo e lifestyle dei viaggiatori stranieri in Italia, Torino, Centro interuniversitario di ricerche sul Viaggio in Italia, Moncalieri 2015. Si tratta per la prima volta l'argomento del cibo per chi nel passato veniva in Italia dall'estero, attraverso narrazioni di vita vissuta. Si entra così nel vivo del quotidiano dei viaggiatori stranieri in Italia, con fonti che forniscono una diversa visione delle abitudini delle persone e propongono nuove prospettive per la storia dei secoli XVI-XX, in Europa.

8 marzo - 15 aprile 2016
Biblioteca Estense Universitaria, Piazza S. Agostino 337, Modena
Mostra: Le virtù delle donne
L'8 marzo, Giornata Internazionale della Donna, la Biblioteca inaugura una mostra che presenta opere di scrittrici e musiciste dal Medioevo al XVIII secolo

27 gennaio - 27 febbraio 2016
Biblioteca Estense Universitaria, Piazza S. Agostino 337, Modena
Mostra: Deportazione degli ebrei modenesi. Ricordo di Cesare Lonzana
In occasione del Giorno della memoria (27 gennaio 2016) la Biblioteca partecipa alle celebrazioni con l'allestimento di un percorso espositivo, attraverso documenti in originale, sulla deportazione degli ebrei nel febbraio 1944 attraverso il campo di concentramento di Fossoli, prendendo spunto dalla vicenda personale di Cesare Lonzana Formiggini, una delle 17 vittime della comunità ebraica modenese.

2015

Indice

28 ottobre ore 17.30
Palazzo dei musei, Sala Oratorio, Piazza S. Agostino 337, Modena
Conferenza: La guerra di carta: la propaganda nella Prima Guerra Mondiale nella Raccolta Formiggini: Le cartoline illustrate
Nell'ambito delle manifestazioni per il Centenario della Prima Guerra Mondiale, conferenza sul tema Le cartoline illustrate: emesse prima e durante la Grande Guerra, documentano la propaganda interventista e nazionalista in Italia e in Europa, soprattutto in chiave satirica. Nella collezione Formiggini sono presenti anche serie artistiche, a sfondo sociale e intimista, di pregevole livello, eseguite da illustratori impegnati spesso anche sul fronte giornalistico e pubblicitario.

21 ottobre 2015, ore 17.30
Palazzo dei musei, Sala Oratorio, Piazza S. Agostino 337, Modena
Conferenza: I giornali di trincea
Nell'ambito delle manifestazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale, conferenza sul tema I giornali di trincea. All'indomani della tragica disfatta di Caporetto il Governo italiano realizzò un'intensa attività di propaganda, che si espresse anche attraverso la pubblicazione di giornali di trincea, perlopiù di carattere umoristico, volti a sostenere il morale delle truppe.

19 ottobre - 19 novembre 2015
Biblioteca Estense Universitaria, Piazza S. Agostino 337, Modena
Mostra: La guerra di carta
Nell'ambito delle manifestazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale, esposizione di alcuni pezzi tra i più significativi della Raccolta Formiggini, tra i quali rari giornali di trincea.

11 ottobre 2015, ore 9.00 - 20.00
Biblioteca Estense Universitaria, Piazza S. Agostino 337, Modena
Apertura straordinaria: Domenica di carta. Archivi e Biblioteche si raccontano
Nell'ambito del progetto nazionale Domenica di carta 2015, apertura straordinaria, con le seguenti attività:
-- Visite guidate alla mostra permanente Sette secoli di storia. I fondi e le raccolte della Biblioteca Estense Universitaria e alla mostra L' illustrazione della dinastia. Genealogie celebrative estensi
-- Presentazioni di libri e incontri con gli autori:
- ore 11.00 - Tutti i particolari in cronaca, di Giorgio Boschini
- ore 16.00 - Finale di donna, di Stefano G. F. Bianchi
- ore 17.15 - Umafeminità, a cura di Nadia Cavalera
- ore 18.30 - Giornali a corte, di Rosa Lupoli
- ore 19.15 - Incontro con: Gabriele Sorrentino, Elisa Guidelli, Carlo Baja Guarienti

19-20 settembre 2015, ore 9.00-20.00
Biblioteca Estense Universitaria, Piazza S. Agostino 337, Modena
Mostra: Non di solo pane...
La Biblioteca aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio 2015 con un percorso espositivo all'interno della mostra permanente allestita nella Sala Campori avente come tema la ritualità, religiosità e sacralità del cibo tra passato e contemporaneità. Saranno esposti manoscritti, opere a stampa antiche e moderne e grafica moderna.

18 settembre 2015 - 20 febbraio 2016
Aperture straordinarie:
venerdì 18 e sabato 19 settembre: ore 9.00 - 23.00
domenica 20 settembre: ore 9.00 - 20.00

Biblioteca Estense Universitaria, Piazza S. Agostino 337, Modena
Mostra: L'illustrazione della dinastia. Genealogie celebrative estensi
In adesione alle manifestazioni del Festival Filosofia 2015, la Biblioteca Estense Universitaria presenta una mostra sul tema Ereditare che attraverso manoscritti miniati, codici e volumi di pregio, illustra la gloria e la potenza degli Estensi dalle origini del casato all'ultimo duca di Modena, Francesco V d'Austria-Este. Fra le più antiche dinastie signorili italiane, gli Este investirono precocemente in studi genealogici, che dovevano attestare la maggior vetustà - e dunque nobiltà - della stirpe estense rispetto a qualsiasi altra nella Penisola. Fin dal Quattrocento commissionarono genealogie, cronache e storie - talora al limite della leggenda - che fanno risalire le origini del casato di volta in volta ai Troiani, ai Romani, ad un Azzo proveniente dalla Francia, per arrivare fino alla contessa Matilde di Canossa, in ogni caso sottolineando i rapporti di consanguineità che legavano la casata alle maggiori schiatte europee, non ultima quella imperiale.

3 giugno 2015, ore 17.00
Palazzo dei musei, Sala Oratorio, Piazza S. Agostino 337, Modena
Presentazione: Primavera in Estense. Incontri in biblioteca, fra ricordi, storia, musica e cultura. William Montorsi
Rolando Bussi e Giuliana Montorsi presentano il volume di William Montorsi Campammo di fame, di freddo e di paura, Modena, Colombini, 2014.
Un giovane studente universitario, ricevuta la chiamata alle armi, si trova in un baleno a contatto con la brutalità e le feroci sofferenze della guerra. La guerra partigiana, la prigionia e la deportazione in un campo di concentramento metteranno a dura prova la sua resistenza fisica e morale, riuscirà a sostenerlo la volonta di riabbracciare la famiglia e riprendere gli amati studi. E' una storia di vita realmente vissuta, di coraggio, di incoscienza, di passione e di dignità.

Inaugurazione: 29 maggio 2015, ore 18.30
Fino al 18 luglio
aperture straordinarie:
29 maggio 18.30 - 23.00
30 maggio 9.00 - 23.00
31 maggio 14.00 - 23.00

Biblioteca Estense Universitaria, Piazza S. Agostino 337, Modena
Apertura straordinaria: Notti barocche: Apertura straordinaria, in collaborazione con Galleria Estense - Mostra Allegrezze barocche
In occasione della riapertura della Galleria Estense, la Biblioteca partecipa all'evento "Notti Barocche" con l'inaugurazione della mostra Allegrezze Barocche. Macchine pirotecniche e apparati scenici nella Modena estense. Saranno esposti disegni e incisioni che documentano le feste e le celebrazioni dei più importanti eventi di Modena capitale tra Seicento e Settecento, a gloria della dinastia estense.

27 maggio 2015, ore 17
Palazzo dei musei, Sala Oratorio, Piazza S. Agostino 337, Modena
Conversazione: "Il maggio dei libri". Quattro passi con gli autori per Modena e dintorni. Elena Bianchini Braglia e Raina Kabaivanska
Vissi d'arte, la grande opera di Raina Kabaivanska, a cura di Elena Bianchini Braglia, Modena, Terra e Identità, 2014. Conversazione dell'autrice con il soprano. Nato dal desiderio di onorare un traguardo così importante come gli ottanta anni del grande soprano, il volume è un atto di ammirato ossequio verso un'artista amata e stimata da chiunque ami l'arte, la musica ed il bel canto. Amici, colleghi e protagonisti della scena culturale della seconda metà del Novecento hanno dato vita a questa meravigliosa sorpresa, ognuno con un proprio contributo fatto di ricordi, memorie e splendidi segni di stima.

20 maggio 2015, ore 17
Palazzo dei musei, Sala Oratorio, Piazza S. Agostino 337, Modena
Presentazione: "Il maggio dei libri". Quattro passi con gli autori per Modena e dintorni. Maurizio Dente
Pierluigi Senatore presenta il volume a cura di Maurizio Dente On fire, il beat e il rock a Carpi, Finale Emilia, CDL, 2014. Il libro ripercorre la storia del panorama musicale carpigiano, dalle band degli anna Sessanta ai giorni nostri, attraverso fotografie, interviste e storie raccontate dagli stessi protagonisti. L'opera è dedicata a Gian Paolo Lancellotti, musicista, ex batterista dei Nomadi ed allo scrittore Massimo Masini, uno tra i maggiori esperti nazionali della cultura beat. Entrambi hanno lasciato nella memoria collettiva carpigiana e non solo un'impronta indelebile.

13 maggio 2015, ore 17
Palazzo dei musei, Sala Oratorio, Piazza S. Agostino 337, Modena
Presentazione: "Il maggio dei libri". Quattro passi con gli autori per Modena e dintorni. Gabriele Sorrentino
Daniela Ori presenta il volume di Gabriele Sorrentino Il grido della verità, Modena, Artestampa, 2015. Nella Modena del 1860, mentre fervono i preparativi per la visita del Re Vittorio Emanuele II, in un clima di odio, interessi ed emarginazione intellettuale, una serie di delitti tinge la città di "giallo". Un romanzo avvincente, ricco di personaggi, in parte reali, che riveleranno a chi indaga i tanti volti di una Modena ancora logorata dagli eventi.

6 maggio 2015, ore 17
Biblioteca Estense Universitaria, Sala Riviste, Piazza S. Agostino 337, Modena
Presentazione: "Il maggio dei libri". Quattro passi con gli autori per Modena e dintorni. Carlo Previdi
Per l'apertura della Campagna "Il maggio dei libri", Paolo Bernabiti presenta il volume di Carlo Previdi Francesco III d'Este (Modena, 1698 - Varese, 1780): successi, errori, glorie, scandali ed altre vicende nella vita di un sovrano, grande riformista europeo, Modena, Il Fiorino, 2014. Sottolineandone la forza delle idee e l'acutezza dell'ingegno, con questa biografia l'autore descrive la vita ed il governo di uno dei più rappresentativi sovrani estensi. Francesco III d'Este, che con la sua opera ha lasciato segni indelebili nella storia di Modena e del suo terrritorio.

1 maggio 2015, ore 14.00 - 19.00
Biblioteca Estense Universitaria, Piazza S. Agostino 337, Modena
Apertura straordinaria: Apertura straordinaria 1° Maggio 2015
La Biblioteca Estense Universitaria aderisce al Progetto Nazionale Apertura del 1° Maggio con le seguenti attività:
- Apertura della mostra permanente "Sette secoli di storia. I fondi e le raccolte della Biblioteca Estense Universitaria" e della mostra "Machinae: dall'antichità al mito", realizzata in collaborazione con il Museo dei motori Enzo Ferrari.
- Esposizione di alcuni facsimili dei più prestigiosi manoscritti miniati conservati dalla Biblioteca.
- Illustrazione delle modalità di utilizzo dei cataloghi on-line, del catalogo Staderini digitalizzato, della Teca digitale, nonché di tutte le altre risorse disponibili in rete.
- Visite guidate ai magazzini storici con le scaffalature del Settecento disegnate dall'architetto Termanini e ai magazzini moderni dove sono sistemate le scaffalature compact con il materiale di pìù recente acquisizione.

29 aprile 2015, ore 17.00
Palazzo dei musei, Sala Oratorio, Piazza S. Agostino 337, Modena
Presentazione: Per un sacco di grano
Laura Corsini presenta il volume di Eleonora Aldani e Carla Sacchi "Per un sacco di grano: sentimenti, aspettative, tribolazioni e morte nell'ultimo anno della Prima guerra mondiale dagli scritti di un soldato delle retrovie", Serrungarina (PU), David and Matthaus, 2014
A proseguimento dell'evento "Primavera in Estense. Incontri in biblioteca, fra ricordi, storia, musica e cultura", incontro con Eleonora Aldani e Carla Sacchi. L'ultimo anno della Prima guerra mondiale torna a rivivere in una testimonianza epistolare dell'epoca. Vicende, passioni, dolori, ansie, patimenti in un periodo in cui, per un sacco di grano, qualcuno avrebbe barattato la vita di un uomo.

22 aprile 2015, ore 17.00
Palazzo dei musei, Sala Oratorio, Piazza S. Agostino 337, Modena
Presentazione: Il letterato Abate
Nell'ambito della manifestazione "Primavera in Estense. Incontri in biblioteca, fra ricordi, storia, musica e cultura", incontro con l'autore Giancarlo Montanari, del quale Luigi Malavasi Pignatti Morano presenta il volume "Il letterato Abate", Modena, Il Fiorino, 2015.
L'opera è un accurato e meticoloso studio di un'epoca, il Settecento, sviluppato attraverso la vita e l'attività dell'Abate letterato, il cui nome è giunto a noi legato al poemetto comico "Gli elogi del porco". Grazie a queste pagine, frutto di uno scrupoloso lavoro di ricerca, scopriamo la figura di un Accademico e di un poeta di acuta intelligenza e notevole sensibilità artistica e religiosa, vero protagonista della vita culturale del tempo.

7 marzo 2015, ore 10,30
Palazzo dei musei, Sala Oratorio, Piazza S. Agostino 337, Modena
Conferenza: La cosmesi nel mondo antico
In occasione della Festa della donna, Cecilia Baraldi presenterà uno studio su materiali, colori e profumi attraverso varie epoche e culture: dalla cosmesi fenicia di Mozia, a quella di età romana di Pompei e di area vesuviana. È un excursus delle varie tipologie di cosmetici, della loro composizione e modalità d'impiego, alla ricerca della bellezza femminile… ma non solo.

18 febbraio - 29 agosto 2015
Inaugurazione 18 febbraio ore 17.00

BEU, Sala Campori
Mostra: Machinae: dall'antichità al mito.
In collaborazione con il Museo Enzo Ferrari, in occasione del 117° compleanno dell'Ing. Enzo Ferrari, la Biblioteca Estense Universitaria presenta una rassegna di codici, libri a stampa, disegni e progetti, che documentano le tappe fondamentali dell'evoluzione della meccanica dall'antichità al secondo millennio.

2014

Indice

5 ottobre 2014, ore 10.00 - 20.00
BEU
Visita guidata: Domenica di carta 2014. La voce dei libri
Nell'ambito del Progetto nazionale "Domenica di carta 2014. La voce dei libri", apertura straordinaria con le seguenti attività:
- Visite guidate alla Mostra permanente "Sette secoli di storia. I fondi e le raccolte della Biblioteca estense universitaria" e alla mostra "Il patrimonio disperso. Libri, documenti, opere d'arte dell'Abbazia di San Pietro nei luoghi della cultura modenese"
- Visite guidate nei locali della Biblioteca
- Presentazioni di libri e incontri con gli autori:
--- ore 10.00 - Sulle ali del coraggio
--- ore 11.00 - I giorni di Piazza Grande
--- ore 16.00 - Villa Emma di Nonantola
--- ore 17.00 - Vulpes in fabula
ore 18.30: Maratona di lettura

27 settembre - 6 ottobre 2014
BEU, Sala Campori, Piazza S. Agostino 337, Modena
Mostra: Il patrimonio disperso. Libri, documenti, opere d'arte dell'Abbazia di San Pietro nei luoghi della cultura modenese
L'iniziativa intende promuovere l'esposizione presso i principali istituti culturali cittadini del patrimonio proveniente dall'antico monastero benedettino, disperso in virtù delle soppressioni napoleoniche e post unitarie. E in particolare dell'antica biblioteca monastica, della quale la Biblioteca Estense Universitaria conserva un importante nucleo.
Mostra organizata dall'Abbazia Benedettina di San Pietro, in collaborazione con Biblioteca Estense Universitaria, Archivio di Stato di Modena, Accademia di Scienze Lettere e Arti di Modena e Musei Civici di Arte Medievale e Moderna di Modena

18-25 settembre 2014
Biblioteca dell'Archiginnasio, Sala dello Stabat Mater, Piazza Galvani, Bologna
Mostra: La scrittura splendente. Tesori manoscritti delle biblioteche italiane: la Bibbia di Borso d'Este, la Bibbia di Marco Polo
La mostra presenterà al pubblico una selezione di manoscritti straordinari per antichità, rarità di testimonianza storica e preziosità assoluta. In originale si potranno ammirare tre opere: la Bibbia di Borso conservata alla Biblioteca Estense Universitaria di Modena, capolavoro assoluto della miniatura italiana del Rinascimento; la Bibbia di Marco Polo, realizzata in Francia nella prima metà del Duecento (1230-1240) e conservata dalla Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze; il manoscritto della Vita Christi di Ludolfo di Sassonia, il più bello tra i codici conservati nella Biblioteca dell'Archiginnasio. Sarà inoltre presente in versione digitale il Codex Purpureus Rossanensis, in scrittura greca vergata in oro e in argento su pergamena purpurea, della metà del VI secolo, il cui originale è conservato al Museo Diocesano di Rossano.
Mostra organizzata da Artelibro, in collaborazione con Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio di Bologna, Biblioteca Estense Universitaria di Modena, Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze.

12-13 settembre 2014: Venerdì 16.00 - 18.45 - Sabato 14.00 - 19.45

Visita guidata: Apertura straordinaria
Nell'ambito del FestivalFilosofia 2014, apertura straordinaria con visite guidate alla mostra permanente e ai locali della Biblioteca rinnovata dopo il terremoto del 2012.

9 settembre 2014, ore 14.00
BEU
Presentazione: Tutti a casa! La Biblioteca Estense riapre i suoi locali e i suoi servizi
La Biblioteca Estense Universitaria, a distanza di due anni dal terremoto che ha colpito la città e la provincia di Modena, riapre i suoi locali storici e tutti i suoi servizi. Nell'occasione verrà inaugurata in un nuovo allestimento la mostra permanente Sette secoli di storia. I fondi e le raccolte della Biblioteca Estense Universitaria.

25 giugno 2014, ore 17
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Volume 7. dell'Edizione Nazionale del Carteggio di L.A. Muratori: Bertagni-Bianchini
A conclusione della manifestazione "Primavera in Estense. Incontri in biblioteca, fra ricordi, storia, arte e cultura", Fabio Marri ed Ennio Ferraglio presentano il 7. volume dell'Edizione Nazionale del Carteggio di L.A. Muratori: Bertagni-Bianchini (Firenze, Olschki 2014). Il carteggio porta alla luce quel tessuto storico e culturale che ha visto muoversi al fianco di L.A. Muratori personaggi eruditi del tempo.

13-14 giugno 2014
BEU
Presentazione: BiblioMo days: dalla rete alla rete, biblioteche in festa
Con il nuovo portale BiblioMo.it e la nuova app per Apple e Android, le biblioteche di Modena e Provincia e dell'Università di Modena e Reggio Emilia sono ancora più accessibili.
Caratterizzato da una grafica innovativa ed originale, BiblioMo porge al lettore una inedita vetrina a scorrimento simile al touchscreen di un tablet, con effetto tridimensionale.
Collegandosi al sito BiblioMo.it, è possibile effettuare la ricerca di libri, periodici, dvd, cd, audiolibri, verificarne la disponibilità nelle varie biblioteche in tempo reale, richiederli in prestito o prenotarli.
Al fine di illustrare al pubblico queste innovazioni online, le biblioteche del territorio provinciale modenese, nelle giornate del 13 e 14 giugno, organizzano incontri, con consigli di lettura, presentazioni e tutorial. Per conoscere gli orari di apertura e gli eventi delle singole biblioteche, si può consultare il portale BiblioMo.it.

4 giugno 2014, ore 17
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Il facsimile del manoscritto "Il Sant'Agostino estense"
Nell'ambito della manifestazione "Primavera in Estense. Incontri in biblioteca, fra ricordi, storia, arte e cultura", Ernesto Milano e Gianni Venturi presentano il facsimile del codice Sant'Agostino Estense (Bologna, Imago 2013); interverrà il dott. Maurizio Messina, direttore della Biblioteca Naz. Marciana di Venezia. Si tratta di uno dei più preziosi manoscritti della miniatura estense, dedicato ad Ercole I d'Este e realizzato attorno al 1482. Probabilmente disperso in occasione del trasferimento della corte estense a Modena, nel 1598, in seguito, in circostanze mai chiarite, il manoscritto confluì nella ricca collezione del patrizio veneziano Jacopo Nani, che alla sua morte lo lasciò alla Biblioteca Marciana, dove ancora oggi è conservato.

28 maggio 2014, ore 17
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città: Pamela Tavernari
Laura Federzoni e Annalisa Battini presentano il libro di Pamela Tavernari Totius orbis descriptio, Modena, Colombini 2014. Il volume costituisce il primo studio sistematico della collezione di carte geografiche appartenute al cardinale Alessandro II d'Este. L'atlante, composito, fu probabilmente assemblato a Venezia tra il 1544 ed il 1570 ad opera di Ferrando Bertelli, uno dei più attivi incisori e cartografi dell'epoca. Comprende 165 stampe, tra carte geografiche, piante e vedute di città, alcune delle quali molto rare. All'interno della raccolta, costituita quasi esclusivamente da incisioni su rame, è presente un'unica silografia, di particolare interesse in quanto copia fedelissima di una delle dodici tavole della Carta marina di Martin Waldsemüller del 1516.

21 maggio 2014, ore 17
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città: Gioia Bertocchi e Michael Ieranò
Rossella Cadignani presenta il volume di Gioia Bertocchi e Michael Ieranò Le piazze di Modena: passato, presente, futuro, Modena, Il Fiorino 2013. Quest'opera, risultato di uno straordinario lavoro di ricerca sulle maggiori piazze del centro storico modenese, ripercorre le trasformazioni urbanistiche e materiali vissute da questi luoghi nel corso della storia fino ai giorni nostri, e costituisce un'interessante punto di partenza per comprendere l'evoluzione e l'interesse della comunità per lo spazio pubblico.

14 maggio 2014, ore 17
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città: Libro di preghiere di Renata di Francia
Irene Fosi, Ernesto Milano e Emilia Anna Talamo presentano il facsimile del Libro di preghiere di Renata di Francia, Castelvetro, Artcodex 2014. Il libro di preghiere appartenuto a Renata di Francia, moglie del duca di Ferrara Ercole II d'Este, è stato fino ad ora variamente attribuito a miniatori attivi alla corte francese nel primo ventennio del secolo XVI. Lo studio di Emilia Anna Talamo propone una diversa lettura dell'apparato iconografico, visto come una rappresentazione della travagliata vita della duchessa. Mentre posticipa la stesura del codice ad un periodo successivo alla sua abiura al calvinismo, avvenuta nell'autunno 1554, ipotizza anche una più complessa realizzazione dell'apparato illustrativo che sarebbe dovuto a tre artisti diversi: un miniatore di chiara formazione francese, un altro specializzato nei raffinati fregi e infine un terzo che esegue le immagini con la Maddalena e san Giovanni evangelista.

7 maggio 2014, ore 17
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città: Matteo Al Kalak
Stefano Casciu e Francesca Piccinini presentano il volume di C'era una volta il Duomo, Modena, Artestampa 2013. Il libro, come fosse un album di ricordi, propone la vicenda del Duomo di Modena dalla morte di San Geminiano ai giorni nostri, in un viaggio alla scoperta di un edificio che cambia e vive in simbiosi con la città. Nelle sue pagine sono raccolte alcune tra le immagini più belle, foto storiche e particolari che consentono di guardare con occhi nuovi ad un luogo centrale nella vita di un'intera comunità.

1. maggio 2014, ore 14-19
BIBLIOTECA ESTENSE UNIVERSITARIA, Piazza S. Agostino 337, MODENA
Visita guidata: Apertura del 1° Maggio
La Biblioteca Estense Universitaria aderisce al progetto nazionale Apertura del 1° Maggio con visite guidate ai locali al piano terreno del Palazzo dei Musei in cui sono stati sistemati provvisoriamente gli uffici della Biblioteca dopo il terremoto del maggio 2012. Nell'occasione sarà possibile seguire l'iter del libro, dal suo ingresso in biblioteca alla sua messa a disposizione del lettore, e visitare i magazzini moderni, dove sono sistemate le scaffalature compact che contengono il materiale di più recente acquisizione. Saranno illustrate le modalità di utilizzo dei cataloghi online e di tutte le altre risorse disponibili in rete. Si avrà la possibilità di accedere al di prestito, sia interno sia nazionale e internazionale. Infine, si avrà la possibilità di ammirare alcuni facsimili dei più prestigiosi manoscritti miniati conservati dalla Biblioteca.

30 aprile 2014, ore 17
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Quattrocento Vignolese, volume secondo, di Debora Dameri, Achille Lodovisi, Giuseppe Trenti
Per l'apertura della campagna "Il Maggio dei Libri", Marco Bertozzi presenta il volume di Debora Dameri, Achille Lodovisi e Giuseppe Trenti Quattrocento Vignolese, volume secondo (Vignola, Fondazione di Vignola 2013). L'opera, nata dallo studio di fonti documentali per lo più inedite, lettere, atti notarili, investiture feudali, costituisce un ricco corpus di grande interesse storico e culturale. Oltre a descrivere la storia delle trasformazioni della rocca e spiegare i criteri che hanno informato il restauro del maniero e della loggia di piazza Contrari, il volume offre importanti spunti conoscitivi su vicende che riguardarono la lotta per l'egemonia tra gli stati più forti del settentrione d'Italia, legate alla sopravvivenza e al consolidarsi del potere estense.

16 aprile 2014, ore 17
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Castelnuovo Rangone. Storia di un territorio antico, di Marco Gibellini e Gian Carlo Montanari con la collaborazione fotografica di Alessandro Mescoli. Modena, Il Fiorino, 2013
Nell'ambito della manifestazione "Primavera in Estense. Incontri in biblioteca, fra ricordi, storia, arte e cultura", Pietro Guerzoni presenta il volume, che ripercorre la storia di Castelnuovo: una vicenda densa di avvenimenti, non sempre perfettamente riscostruibili, anche a causa di un incendio che, agli inizi dell'Ottocento ad opera del "brigante" Muzzarelli, distrusse l'archivio comunale. Ricca di immagini vecchie e nuove, l'opera, inizialmente pensata col titolo "Contributi per una storia di Castelnuovo", offre una puntuale e ricca panoramica di luoghi e avvenimenti e ricostruisce la storia della famiglia Rangoni attraverso le vicende che interessarono questo nobile casato. Saranno presenti gli autori.

9 aprile 2014, ore 17
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Giorgio Sacerdoti: Nel caso non ci rivedessimo (Milano, Archinto, 2013)
Il titolo dell'opera trae spunto dalle parole profetiche contenute nell'ultima lettera indirizzata nell'ottobre del 1943 da Siegmund Klein, avvocato ebreo di Colonia, alla figlia Ilse. Due settimane dopo sarebbe stato arrestato ad Amsterdam dalla Gestapo e deportato ad Auschwitz, vittima della shoah insieme alla moglie Helene e al figlio Walter. Il libro è stato scritto dal nipote Giorgio, figlio di Ilse (salvatasi rifugiandosi in Svizzera insieme al marito Piero Sacerdoti), attingendo al ricco epistolario di un centinaio di lettere che i familiari si erano scambiati nel corso dell'obbligato ed angoscioso peregrinare tra Germania, Olanda, Francia, Italia e Svizzera. Ne emerge un ritratto drammatico, commovente, di amore familiare sul fosco sfondo della tragedia della guerra e della persecuzione razziale. L'iniziativa fa parte del ciclo Primavera in Estense. Incontri in biblioteca, fra ricordi, storia, arte e cultura

8 marzo 2014, ore 11
BEU, Sala dell'Oratorio
Conferenza: A far belle le donne
In occasione della Festa della Donna, incontro con il Prof. Pietro Baraldi dell'Università di Modena e Reggio Emilia che -- prendendo spunto dal codice Sorbelli 211 conservato presso la Biblioteca Estense Universitaria, che offre uno sguardo ampio sulla cura del corpo, con la preparazione di creme, saponi, essenze profumate, dentifrici, rossetti e bianchi per il viso -- parlerà delle pratiche di cosmesi femminile in uso nel 16. secolo.

21 gennaio - 4 febbraio 2014
Chiesa del Collegio San Carlo, Via San Carlo, 5, 41121 Modena
Mostra: 1938-1945. La persecuzione degli ebrei in Italia

In occasione del Giorno della Memoria in ricordo della Shoah, 27 gennaio 2014, il Ministero dell'Interno e la Prefettura di Modena organizzano, di concerto con l'Archivio di Stato di Modena, la Biblioteca Estense Universitaria, la Comunità ebraica di Modena ed il Comune di Modena, l'Istituto Storico di Modena, la Fondazione Fossoli, la Fondazione Villa Emma, la mostra 1938-1945. La persecuzione degli ebrei in Italia. Documenti per una storia. La mostra presenta l'omonima esposizione sugli eventi nazionali già realizzata dalla Fondazione centro di documentazione ebraica contemporanea (CDEC) e documenti originali riguardanti la persecuzione degli ebrei a Modena e in provincia, selezionati dalle altre istituzioni partecipanti.

2013

Indice

5 ottobre 2013, ore 10.00-13.30
BEU, Sala dell'Oratorio
Incontro di studi: Tratti d'Europa in musica

La giornata di studi prevede un incontro sui legami tra l'ambiente musicale modenese e quello europeo, con particolare riguardo all'opera. Sono previsti interventi di quattro esperti che tratteranno le produzioni e le fonti pertinenti.

Organizzazione:
Biblioteca Estense Universitaria
Archivio di Stato di Modena
Archivio Storico del Comune di Modena
Galleria Estense
Università di Bologna, Dipartimento di beni culturali
- Con la collaborazione di "CUBEC Accademia del Belcanto" di Modena

4 ottobre 2013, ore 9.30-17
Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti, Corso Vittorio Emanuele 59, 41121 Modena
Seminario: Fonti musicali in rete. Standard descrittivi e sistemi informativi

La Biblioteca Estense Universitaria di Modena, l'Archivio di Stato di Modena, e il CEDOC, Centro documentazione della Provincia di Modena, in collaborazione con AIB e ANAI, organizzano il seminario di formazione "Fonti musicali in rete. Standard descrittivi e sistemi informativi" (presso la sede dell'Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Modena ,sala dei Presidenti, corso Vittorio Emanuele, 59), rivolto a tutti coloro che operano nell'ambito della catalogazione e inventariazione delle fonti musicali.

In programma tre incontri formativi e di approfondimento a cura di Massimo Gentili Tedeschi (Ufficio Ricerca Fondi Musicali- Biblioteca Nazionale Braidense), Angelo Pompilio (Università di Bologna), e Mauro Tosti Croce (Direzione generale degli Archivi).

Il corso è a numero chiuso per un totale di 40 partecipanti. Le iscrizioni si apriranno il 15 aprile 2013 e saranno accolte sino al raggiungimento della quota massima di partecipanti e comunque non oltre il 10 maggio 2013.

È previsto il pagamento di una quota di adesione di 10,00 € per spese di segreteria.
Il versamento va effettuato sul conto:
UNICREDIT Banca
IBAN: IT27Y0200812930000040744328
intestato a: Centro di Documentazione della Provincia di Modena - Viale delle Rimembranze 12
causale: Corsi per bibliotecari

Per iscriversi è necessario inviare il modulo di partecipazione (scaricabile in formato DOC o PDF) correttamente compilato in ogni sua parte mediante mail (maria.carfi@beniculturali.it) o fax (059 244240). Sarà data conferma di accoglimento dell'iscrizione mediante mail. Solo dopo aver ricevuto tale conferma è necessario perfezionare l'iscrizione inviando copia (jpeg o scansione) della ricevuta del versamento effettuato entro 5 giorni mediante mail (maria.carfi@beniculturali.it) o fax (059 244240). Nel caso in cui non perverrà copia dell'avvenuto pagamento l'iscrizione sarà considerata non valida.

Poiché il seminario è a numero chiuso in caso di rinuncia si deve dare tempestiva comunicazione ESPLICITA mediante mail (maria.carfi@beniculturali.it) o fax (059 244240)

Un attestato di partecipazione sarà rilasciato a tutti i partecipanti.

Pagina di riferimento sul sito dell'Archivio di Stato

Segreteria organizzativa
Maria Carfì, Oriella Zanasi - Archivio di Stato di Modena
tel. 059 - 230549
fax. 059 - 244240
maria.carfi@beniculturali.it
http://www.asmo.beniculturali.it

13 settembre 2013 - 6 gennaio 2014
Modena, Museo Civico d'Arte
Mostra: Dardi d'amore. Pittura e poesia nel barocco emiliano

Sul filo di un tema di grande fascino e di perenne attualità qual è quello scelto dal Festivalfilosofia per l'edizione 2013, Amare, tre istituti culturali del Palazzo dei Musei - i Musei Civici, la Galleria Estense e la Biblioteca Estense - insieme alla Banca popolare dell'Emilia Romagna, hanno costruito una proposta espositiva incentrata su alcuni capolavori dell'arte barocca custoditi nelle loro rispettive collezioni. Si tratta di una serie di quadri da stanza, di alcune piccole sculture e di una scelta di volumi a stampa illustrati che al tema del Cupido, il dio dell'amore della tradizione classica, alternano quello degli amori eroici e malinconici incarnati dai personaggi della Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso.
La mostra è allestita nella nuova sala espositiva dei Musei Civici, l'unico dei tre istituti attualmente aperto al pubblico per non avere riportato danni dal terremoto del maggio 2012, e consentirà di rendere fruibile una selezione di opere altrimenti inaccessibili in questo momento al vasto pubblico del Festival, ma anche a quello che frequenterà il palazzo nei prossimi mesi, fino all'inizio del nuovo anno. La presenza di alcuni importanti dipinti appartenenti alla collezione della Banca popolare dell'Emilia Romagna, esposti in ambienti di rappresentanza abitualmente non accessibili ai normali frequentatori dell'Istituto, rafforza il significato dell'operazione, che vede concorrere pubblico e privato nel proporre un'iniziativa "a chilometro zero", imperniata sui tesori artistici presenti in città e sulla volontà di valorizzarli. Le opere esposte fanno capo a nomi celebri, quali Reni, Guercino, Tiarini, Pasinelli, Badalocchio, Lana, Manfredi, Desubleo, Franceschini e Salvator Rosa, e sono così note e studiate da rendere non necessario un vero e proprio catalogo. Per questo si è scelto di realizzare un'agile guida alla mostra che illustri il tema scelto, quello della passione d'amore, simboleggiata dai dardi che hanno ispirato la scelta del titolo, e di illustrare le opere esposte rendendone soprattutto comprensibile l'iconografia, in relazione sia ai repertori di antichità classiche sia ai testi poetici.
Nel corso dell'autunno la mostra costituirà la cornice e lo spunto di una serie di conferenze di approfondimento, fra poesia, musica e pittura, che ancora una volta vedranno collaborare fra loro le istituzioni che l'hanno proposta.

Inaugurazione: venerdì 13 settembre, ore 18
Orari di apertura: dal martedì al venerdì, ore 9-12; sabato, domenica e festivi, ore 10-13 e 15-18 (ore 16-19 fino al 30 settembre)
Aperture durante il Fesivalfilosofia: venerdì 13 settembre, ore 9-23; sabato 14 settembre, ore 10-01; domenica 15 settembre, ore 10-20

19 giugno 2013, ore 9.30 - 13.30
Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti, Corso Vittorio Emanuele 59, 41121 Modena
Convegno: Libri e biblioteche. L'impegno civile di Luigi Balsamo
La giornata di studi in memoria di Luigi Balsamo - organizzata da Biblioteca Estense Universitaria, Archivio di Stato di Modena, IBC - Soprintendenza per i Beni Librari e documentari della Regione Emilia - Romagna e Accademia Nazionale di Scienze, Lettere ed Arti di Modena - ha l'intento di fornire un'immagine il più possibile completa ed articolata del ruolo svolto da Balsamo in mezzo secolo di attività professionale. La giornata sarà articolata in sei interventi, volti a ricostruire l'attività e l'impegno dello studioso come Soprintendente bibliografico, come docente, come bibliografo, come direttore de "La Bibliofilia", in relazione all'esperienza delle reti bibliotecarie e ad all'interno dell'Associazione italiana Biblioteche.

11 giugno 2013, ore 18.30
Ex Ospedale S. Agostino, Sala conferenze - Largo S. Agostino 228, 41100 Modena
Conferenza: Il catalogo infinito. Origine e storia delle biblioteche.
Incontro con Luciano Canfora, docente dell'Università di Bari, sull'origine e la storia delle biblioteche. Introduce Luca Bellingeri. L'incontro è organizzato da Biblioteca Estense Universitaria e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

29 maggio 2013, ore 17.00
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città: incontri in Estense con autori di ieri e di oggi. Pagine scosse. Il terremoto dell'Emilia in un anno di libri
La giornata - organizzata per l'anniversario del sisma che proprio il 29 maggio ha colpito Modena e in particolare il Palazzo dei Musei, sede della Biblioteca - prevede l'intervento del Sindaco Giorgio Pighi, del Soprintendente bibliografico della Regione Emilia-Romagna Rosaria Campioni, con testimonianze sulla situazione generale delle istituzioni culturali cittadine e della provincia un anno dopo. Il prof. Federico Ricci dell'Università di Modena e Reggio Emilia tratterà dei risvolti psicologici del terremoto, mentre Luca Bellingeri si soffermerà sui diversi volumi di storia, arte, letteratura, poesia, fotografie e per bambini pubblicati nell'ultimo anno sul tema del sisma.

22 maggio 2013, ore 17.00
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città. Corrado Lavini e Massimo Saviano
Saverio Cioce presenta il libro di Corrado Lavini e Massimo Saviano, La Medicina e l'Assistenza a Modena. Dieci secoli di storia: le istituzioni, i fatti, i personaggi (Athena, Modena 2012), in cui gli autori tracciano la storia della medicina e dell'assistenza a Modena dall'alto medioevo ad oggi, dall'istituzione dello Studio Pubblico nel 14. secolo fino all'attuale organizzazione universitaria.

15 maggio 2013, ore 17.00
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città. Sandro Bellei
Gian Luca Borgatti presenta il libro di Sandro Bellei, Il grande libro dei proverbi e tradizioni modenesi (CDEL, Finale Emilia 2012), in cui l'autore, giornalista e socio dell'Accademia Italiana della Cucina, tratta di proverbi e tradizioni della sua città natale in abbinamento con ricette della cucina modenese.

8 maggio 2013, ore 17.00
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città. Lodovico Antonio Muratori
Fabio Marri e Angelo Spaggiari presentano il volume 16 dell'Edizione Nazionale del Carteggio di Lodovico Antonio Muratori, D'Abramo… Evangelista, Firenze, Olschki, 2012, curato da Matteo Al Kalak. Nell'incontro Fabio Marri, attuale Presidente del Centro Studi Muratoriani, traccerà un ricordo di Martino Capucci, già Presidente del Centro.

1. maggio 2013, ore 14.30-19.30
BEU
Visita guidata: Apertura straordinaria del 1° Maggio

Aderendo al Progetto nazionale "Apertura del 1° Maggio", la Biblioteca effettuerà un'apertura straordinaria dalle ore 14,30 alle ore 19,30 nel corso della quale si svolgeranno le seguenti attività:

-Visite guidate ai locali al piano terreno del Palazzo dei Musei in cui sono stati sistemati provvisoriamente gli uffici della Biblioteca dopo il terremoto dello scorso maggio con la possibilità di seguire l'iter del libro - dal suo ingresso in biblioteca alla sua messa a disposizione del lettore - e la possibilità di visitare i magazzini moderni, dove sono sistemate le scaffalature compact che contengono il materiale di più recente acquisizione

- Illustrazione di come si possono utilizzare le banche dati e le altre risorse disponibili in rete

- Possibilità di vedere come funziona il prestito, sia interno, che nazionale ed internazionale

- Illustrazione dei facsimili di alcuni dei più prestigiosi manoscritti miniati conservati dalla Biblioteca

10 aprile 2013, ore 16
Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti, Corso Vittorio Emanuele 59, 41121 Modena
Conferenza: Testimonianze su Maria Beatrice d'Este nella Raccolta Molza Viti della Biblioteca Estense Universitaria. Incontro con Milena Ricci, nell'ambito del progetto Il ratto d'Europa

La raccolta Molza Viti entrò alla Biblioteca Estense Universitaria nell'ottobre 1976, per acquisto del Ministero per i beni culturali e ambientali dall'ultima proprietaria, la marchesa Lucrezia Paolina Molza Viti Durazzo, erede degli archivi famigliari e della preziosa collezione di manoscritti e autografi dell'avo materno, Gherardo Molza, ciambellano del duca Francesco V, appassionato cultore delle memorie letterarie e artistiche modenesi.
Alla Raccolta appartengono alcuni documenti su Maria Beatrice d'Este (Modena 1658-Saint Germain en Laye 1718), nota come Mary of Modena, in quanto consorte di Giacomo II Stuart, re d'Inghilterra.
Sono state individuate quattordici lettere inedite, dal 1677 al 1701, tutte posteriori quindi al matrimonio di Maria, contratto il 30 settembre 1673, un anno dopo la conversione del principe di York al cattolicesimo, condizione imprescindibile per le nozze, considerata la vocazione della giovane principessa alla vita religiosa.
Il contenuto e il tenore di queste missive, indirizzate a persone care della corte e della famiglia, e alle amate suore della Visitazione, contribuiscono a confermare da un lato l'alto profilo umano e spirituale della figlia di Laura Martinozzi e Alfonso IV d'Este, e dall'altro a sottolineare la fermezza di intenti e di carattere tenuta sia nei turbolenti anni dell'ascesa al trono che nel doloroso momento dell'esilio, rimasta inalterata nonostante le difficoltà finanziarie e la morte del marito, avvenuta nel 1701.
Altre testimonianze dirette e indirette sulla vita di Maria Beatrice nei soggiorni a Bruxelles, a Londra, a Parigi e infine a Saint Germain en Laye si rintracciano in alcune lettere della madre Laura a Silvia Zoboli Masdoni, in una relazione di un anonimo dignitario alla corte di Versailles, e in trasunti del marchese Gherardo dall'Archivio D'Avia di Bologna, piccoli pezzi di un puzzle ancora da ricomporre per il ritratto di questa "santa regina", rapita all'ombra del chiostro e investita del ruolo di primadonna sul palcoscenico della storia europea.

20 marzo 2013 ore 16
Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti, Corso Vittorio Emanuele 59, 41121 Modena
Conferenza: La donazione del cancelliere Voroncov alla Biblioteca Estense. Incontro con Annalisa Battini, nell'ambito del progetto Il ratto d'Europa

La donazione delle opere inviate dal conte Michail Voroncov alla Biblioteca modenese nel 1766 offre l'occasione di ripercorrere i rapporti tra il gran cancelliere dell'imperatrice Elisabetta Petrovna ed il duca Francesco 3. d'Este e, nello stesso tempo, di evidenziare le intense relazioni culturali tra l'impero russo e l'Europa.

La Biblioteca Estense Universitaria di Modena conserva un consistente nucleo di opere in lingua russa inviate al duca Francesco 3. d'Este, nel 1766, direttamente da San Pietroburgo. Molte di esse sono ora difficilmente reperibili nelle biblioteche europee, alcune praticamente sconosciute, ma, al di là della rarità di singoli testi, l'importanza della raccolta risiede soprattutto nella sua sistematicità.

L'occasione per l'invio di tale dono fu offerta al cancelliere Voroncov durante la sua visita alla corte di Modena, nel 1764. Uomo di stato e di vasta cultura, amico di letterati e sensibile al fervore culturale illuministico, Voroncov, giunto in visita privata a Modena, volle visitare anche la Galleria delle medaglie e la Biblioteca ducale, che proprio in quell'anno era stata aperta al pubblico.
Avendo constatato che la biblioteca non possedeva opere in cirillico, Voroncov promise ai padri gesuiti, ai quali era affidato l'istituto, che ne avrebbe mandate. I libri promessi arrivarono solo due anni dopo, tutti elegantemente rilegati in pelle rossa e con lo stemma ducale impresso sui piatti.

La cura con la quale le opere furono selezionate, mirando a documentare i vari settori della cultura russa contemporanea, è indice del fatto che gli oltre cinquanta volumi inviati dal cancelliere Voroncov rappresentavano per lo stesso donatore molto più di un semplice omaggio con il quale contraccambiare la magnifica accoglienza che gli era stata riservata in occasione della sua visita, quanto l'opportunità per far conoscere al di fuori dei confini dell'impero russo gli esiti dell'intenso processo di modernizzazione e di apertura alla cultura europea.

La raccolta comprende, infatti, non solo i Commentari dell'Accademia delle Scienze di San Pietroburgo, e parte dei Nuovi Commentari, emanazione diretta dell'istituzione tenacemente voluta dallo zar Pietro il Grande allo scopo di favorire lo sviluppo culturale della Russia e di inserire il paese nel circuito europeo, ma numerose altre opere che a quell'ambiente si ricollegano. Molte sono di argomento scientifico, per lo più legate alle importanti esplorazioni geografiche condotte nelle regioni marginali dell'Impero, ma non mancano gli scritti letterari, come quelli di Lomonosov, una delle figure più importanti del panorama culturale europeo, e del principe Kantemir, le composizioni musicali di Teplov e le vedute di San Pietroburgo, oltre a diverse opere in traduzione.

8 marzo 2013, ore 17
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Maria Pia Balboni: Bisognava farlo. Il salvataggio degli ebrei internati a Finale Emilia (Giuntina, Firenze 2012)
Presentazione del volume di Maria Pia Balboni Bisognava farlo. Il salvataggio degli ebrei internati a Finale Emilia (Giuntina, Firenze 2012). In occasione della Festa della Donna, Claudio Silingardi, direttore dell'Istituto Storico della Resistenza, intervista l'autrice, che traccia nel suo libro profili di donne che condussero vite straordinarie. Verranno letti passi salienti del volume.

6 febbraio 2013, ore 17.00
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Gian Carlo Montanari: Italiani d'Ungheria. La nobile famiglia de Pisztory tra Modena e Castelvetro
Alberto Menziani e Pietro Guerzoni presentano il volume di Gian Carlo Montanari Italiani d'Ungheria (edizioni Il Fiorino, 2012), che ripercorre la storia della nobile famiglia de Pisztory, di origine ungherese, giunta nella prima metà dell'Ottocento a Modena, e vissuta tra Modena e Castelvetro, imparentandosi con alcune delle maggiori famiglie locali.

14 gennaio 2013

Conversazione: Storia, curiosità e prospettive dell'Estense
Nell'ambito di Artelibro. Festival del libro d'arte 2012, svoltosi a Bologna presso il palazzo di Re Enzo nei giorni 21-23 settembre 2012, Marco Carminati, giornalista de "Il Sole 24 ore", nel quadro del ciclo "Storia, segreti e curiosità delle grandi bibliotreche italiane" intervista il direttore della Biblioteca Estense, Luca Bellingeri, su storia, curiosità e prospettive future della Biblioteca.
Intervista (MP3, 59 MB)

2012

Indice

16 dicembre 2012, ore 9.00 - 20.00
BEU, Sala dell'Oratorio
Visita guidata - Mostra: Dove eravamo rimasti? La Biblioteca Estense dopo il sisma del 29 maggio
A sei mesi dal terremoto del maggio scorso l'iniziativa prevede visite guidate ai locali al piano terreno del Palazzo dei Musei, dove provvisoriamente sono stati sistemati gli uffici della biblioteca, e informazioni sulle modalità dei servizi offerti in attesa di poter rientrare negli ambienti del primo piano, chiusi in via precauzionale fino al completamento dei lavori di consolidamento del Palazzo.
Nell'occasione, a partire dalle ore 17,30, si potrà inoltre visitare la mostra fotografica di cinque giovani fotografi modenesi Fratture. Storie dal sisma, sulle conseguenze del terremoto, sarà presentato il volume dallo stesso titolo edito da Elis Colombini, e in contemporanea sarà proiettato l'omonimo documentario girato dalle redazioni di Mumble e Il rasoio, in collaborazione con Fuori Tv.
L'iniziativa rientra nel progetto MiBAC Carte di Natale

12 dicembre 2012, ore 17.30
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Modena Football Club 1912-2012. Artioli, Modena 2012
Il giornalista sportivo Alessandro Iori della TVlocale TRC-TeleRadioCittà presenterà la pubblicazione (due volumi in cofanetto) alla presenza dei curatori e dell'editore.
Il primo volume ripercorre in modo diacronico la storia della società, con l'elenco delle gare, dei campionati, dei tornei ufficiali ai quali il Modena ha partecipato; sono comprese anche le principali tournèe internazionali della squadra.
Il secondo volume presenta tutti i protagonisti del secolo gialloblu: 1.254 profili di tutte le principali figure che hanno rappresentato Modena, con indicazioni anagrafiche complete.
L'opera è caratterizzata da un imponente apparato iconografico (3.381 immagini), con numerose foto inedite.

3 dicembre 2012, ore 17.00
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Dizionario Biografico dei Soprintendenti Bibliografici (1919-1972). BUP, Bologna 2011
Il volume sarà presentato da Rosaria Campioni, Soprintendente ai Beni Librari e Documentari della Regione Emilia-Romagna, e da Giovanni Solimine, Direttore della Scuola di Specializzazione in Biblioteconomia presso la Facoltà di Lettere della Sapienza Università degli Studi di Roma.
Il Dizionario illustra l'intensa attività di studio e di ricerca svolta dai soprintendenti bibliografici che, in poco più di cinquant'anni, con passione e dedizione hanno contribuito ad attuare una politica di tutela, conservazione e valorizzazione del nostro patrimonio.

16/10/2012

: Una app per le biblioteche di Modena

BiblioMO è l'App del Polo Bibliotecario Modenese.
Ti permette di consultare il catalogo delle biblioteche di Modena e provincia per:
- controllare se il libro, rivista, CD, DVD che ti interessa è presente nelle biblioteche modenesi
- localizzare sulla mappa le biblioteche che lo possiedono e metterti subito in contatto con i bibliotecari
- richiedere, prenotare o prorogare un prestito
- salvare le tue bibliografie
- suggerire un acquisto
- visualizzare il tuo stato lettore
Novità: fotografa il codice a barre del libro che t'interessa e controlla se è disponibile in biblioteca!
Per scaricare gratuitamente BiblioMo:
- Link su Android Market
- Link su iTunes
BiblioMo è stata finanziata dal Sistema Bibliotecario di Ateneo dell'Universita' di Modena

5 ottobre 2012 ore 10.00 - 13.30 (incontro di studi); ore 10.00 - 22.00 (intera iniziativa)
Accademia di Scienze, Lettere e Arti, Corso Vittorio Emanuele II, 59, Modena
Convegno: Incontro di studi Fonti musicali e tecnologie informatiche
L'incontro di studi - organizzato da Biblioteca Estense Universitaria, Archivio di Stato di Modena e Dipartimento di Storie e metodi per la Conservazione dei Beni Culturali, Università di Bologna, sede di Ravenna, nell'ambito della giornata dedicata a Questioni di Musica in Rete. Fonti musicali e tecnologie informatiche in una giornata di studi e concerti - illustra le più interessanti e incisive procedure di recupero e archiviazione delle fonti musicali (soprattutto bibliografiche e archivistiche, ma non solo) in rapporto al contesto nazionale. In particolare: presentazione della Guida alla catalogazione in SBN Musica. Musica e libretti a stampa. Registrazioni sonore, video e risorse elettroniche musicali, messa a punto dai bibliotecari musicali costituenti il Gruppo Musica riunito presso l'ICCU, su una traccia allestita da gruppi di studiosi della IAML-ITALIA. Da rilevare anche l'illustrazione del Portale degli archivi della musica, facente capo alla Direzione generale per gli Archivi. Il resto della giornata prevede una visita guidata a palazzo Coccapani, a cura della SBSAE di Modena e Reggio, e due concerti allestiti dall'Istituto Superiore di Studi Musicali "Vecchi-Tonelli" e dal CUBEC, Accademia di Belcanto di Mirella Freni.

29 settembre 2012, ore 17
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: "...Ho tante cose da fare ancora..." - Progetti letterari ed editoriali di un poeta professore: Giovanni Pascoli
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio e del centenario pascoliano, la Biblioteca Estense Universitaria organizza una Giornata di studi dedicati a Giovanni Pascoli nel corso della quale vengono presentate le due pubblicazioni: Pascoli, poesia e biografia, a cura di Elisabetta Graziosi, Modena, Mucchi, 2011 (Il vaglio, 66), saggi di vari autori che indagano sullo stretto rapporto fra vita e opere del Poeta, e Pascoli e gli editori, di Maria Gioia Tavoni e Paolo Tinti, Bologna, Patron Editore, 2012 (Collana della Rivista pascoliana, 7), analisi della complessa rete editoriale dei progetti letterari pascoliani. Nel corso della manifestazione la Piccola Orchestra Mutinae Plectri propone musiche della tradizione popolare e operistica, ispirate alla "poetica delle cose".

18/09/2012

: Riapertura del servizio di consultazione in sede

A seguito del perdurare della situazione di parziale inagibilità dell'Istituto, conseguente al sisma che ha colpito la città di Modena nello scorso mese di maggio, a decorrere dal prossimo 18 settembre la Biblioteca attiverà, in via provvisoria, un servizio di consultazione in sede, limitatamente al materiale (essenzialmente periodici, giornali e libri moderni) conservato nei locali accessibili da parte del personale.

Presso la Sala di lettura, al piano terra del Palazzo dei Musei, continuerà inoltre ad essere attivo il servizio di prestito, informazioni bibliografiche e riproduzioni.

Per la verifica dell'effettiva accessibilità del materiale, si consiglia di telefonare anticipatamente al numero 059 222 248 o di scrivere a b-este.prestito@beniculturali.it

Per particolari esigenze di studio o di ricerca, si prega di scrivere a b-este.urp@beniculturali.it

Orari di apertura:
lunedì - giovedì: 8.30 - 19.00
venerdì: 8.30 - 15.30
sabato: 8.30 - 13.30

25/07/2012

: La biblioteca digitale viene messa in linea

Dopo il terremoto (per chi non è di qui: lo sciame non si è ancora arrestato), la biblioteca è chiusa al pubblico a tempo indeterminato, sinché non saranno finiti i lavori di consolidamento nelle parti lesionate del Palazzo dei Musei. È aperto il prestito per i libri moderni, inclusi alcuni che normalmente sarebbero esclusi. Ma le opere rare restano in linea di massima in zona rossa.

Data la situazione, il  Ministero per i beni e le attività culturali ha concesso all'Estense spazio web sufficiente per mettere in linea molte delle opere già digitalizzate (ca. 750 GB, cfr il Progetto della biblioteca digitale).

Negli ultimi giorni abbiamo pubblicato sul sito i PDF di buona qualità da varie opere rare, manoscritte e a stampa, fra cui molte dalla famosa Raccolta Musicale Estense, tutte scaricabili gratuitamente dal sito. Ora, compatibilmente con lo stato di emergenza in cui ci troviamo a lavorare tuttora, che non ci consente di di effettuare nuove riproduzioni, cercheremo di continuare, per offrire agli studiosi e ai cultori della materia opere per lo più inedite, difficilmente o per niente reperibili in rete. Daremo notizia di ogni nuova pubblicazione sulla nostra pagina Facebook

Ringraziamo i colleghi del CED del Ministero che hanno attivato in tempi brevissimi il nuovo sito dell'Estense, e insieme ringraziamo il Centro di Documentazione della Provincia di Modena per avere ospitato in questi anni il nostro sito.

 The estense digital library goes online

After the earthquakes (BTW: the swarm hasn't ended yet) the library is closed to the public, until the restoration of the whole building is finished. Loan is up for modern books (including some which would be normally excluded from being lent), but most rare works are still in the red zone, out of reach.

So the  Ministry for cultural heritage gave us webspace enough for putting online most of the 750 GB of ancient works we have already digitized and users can normally see in our intranet (see our digital library project).

These latest days we've been publishing in our site the PDF's of ancient works, manuscripts and printed books (many of them from the famous Estense Musical Collection): all of them are downloadable for free. Though we still work in emergency conditions and aren't currently able to fulfil new reproduction requests, we are determined to continue, in order to offer scholars and booklovers works which are mostly unpublished, and hardly or by no means reachable in the internet. We'll announce each new publishing in our FB page

We thank our colleagues in the ICT department of the Ministry who have activated our new website in a few days, and we thank as well the DocuCenter of Modena County who hosted our site until today.



: La Biblioteca Estense Universitaria riapre in parte -  The Estense Library partly re-opens

A partire dal 2 luglio, dopo 35 giorni di chiusura dovuti alle conseguenze del sisma che ha colpito Modena e l'Emilia, la Biblioteca Estense riapre parzialmente i suoi servizi al pubblico.

Presso la Sala di lettura, posta al piano terra del palazzo dei Musei, sarà possibile accedere ai servizi di prestito, richiedere informazioni bibliografiche e ottenere riproduzioni, limitatamente al materiale moderno, oltre a quello antico già riprodotto digitalmente.

Tutti gli ambienti posti al primo piano (magazzini storici, deposito dei manoscritti, sala riviste, sala cataloghi, sala mostre) risultano infatti ancora inaccessibili, in attesa dei necessari lavori di consolidamento negli ambienti della Galleria Estense, mentre la Sala consultazione - che può essere raggiunta solo attraverso le uscite di sicurezza - non può in ogni caso essere frequentata dal pubblico.

Al fine di ovviare agli evidenti disagi derivanti dalla chiusura, che presumibilmente si protrarrà fino al prossimo autunno, eccezionalmente in questo periodo potranno essere presi in prestito anche i volumi collocati in Sala Consultazione (purché moderni e non rientranti fra le tradizionali tipologie escluse).

Orari d'apertura:
Fino al 27 luglio: Lunedì-Giovedì 8.30-19.00 ; Venerdì 8.30-15.30 ; Sabato 8.30-13.30
30 luglio - 25 agosto: Lunedì-Sabato 8.30-13.30
Dal 27 agosto: Lunedì-Giovedì 8.30-19.00 ; Venerdì 8.30-15.30 ; Sabato 8.30-13.30

Per agevolare gli utenti, la Biblioteca non effettuerà la tradizionale settimana di chiusura per revisioni.

Si ricorda infine che per motivi di sicurezza l'unico accesso consentito è dall'ingresso di Viale Vittorio Veneto 5, dove un'opportuna segnaletica condurrà il pubblico agli uffici accessibili.

Prima di pianificare una visita in biblioteca, scrivere a b-este@beniculturali.it per informazioni. Grazie.

 The Estense Library partly re-opens

From July 2nd the Estense Library will partly re-open after the earthquake. Restoring works are still ongoing in the upper floors, which are therefore forbidden, but in the Reading room at ground floor visitor can have access to loan, bibliographical information and reproduction services. As most ancient materials are unreachable, reproductions will be limited to modern books and to the ancient materials which have already been digitized.

Opening hours:
Until July 27th: Monday to Thursday 8.30-19.00 ; Friday 8.30-15.30 ; Saturday 8.30-13.30
July 30th - August 25th: Monday to Saturday 8.30-13.30
Since August 27th: Monday to Thursday 8.30-19.00 ; Friday 8.30-15.30 ; Saturday 8.30-13.30

Please note: The only entrance to the building is located at Viale Vittorio Veneto 5.

Before planning a visit, please write to b-este@beniculturali.it for info on the current situation. Thank you.

Dal 26 giugno 2012
BEU, Sala Càmpori
Mostra: Sette secoli di storia. I fondi e le raccolte della Biblioteca estense universitaria
[Iniziativa sospesa per il sisma]
Catalogo: Artestampa, Modena 2009
La mostra permanente sarà riaperta e presenterà con un nuovo allestimento i pezzi più significativi dal X al XX secolo, conservati dalla biblioteca: manoscritti miniati, incunaboli, cinquecentine, autografi, raccolte speciali, opere musicali, periodici, fotografie, curiosità. I pezzi che si susseguono nella mostra testimoniano lo sviluppo dell'Antico Fondo Estense e attestano la costante vivacità della Biblioteca anche dopo l'Unità d'Italia, soprattutto a partire dai primi anni del Novecento, quando importanti raccolte di collezionisti modenesi hanno arricchito la già preziosa dotazione estense. Con il passaggio della biblioteca allo Stato Italiano nasce una tradizione che prosegue nel tempo fino ai giorni nostri, in cui l'incremento del patrimonio è determinato dagli acquisti, dal deposito permanente di fondi manoscritti e a stampa, dalle donazioni, dal deposito legale di cui l'Estense è destinataria per la provincià di Modena dall'Unità d'Italia. Nel nuovo allestimento la mostra sarà arricchita da pannelli espositivi che ospiteranno giornali murali, manifesti e riproduzioni dei più significativi volumi e codici conservati nelle raccolte della biblioteca.

6 giugno 2012, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Presentazione del volume Modena Football Club 1912-2012 (Modena, Artioli Editore 2012)
[Iniziativa annullata per il sisma]
Il giornalista sportivo Alessandro Iori della tv locale TRC-teleradiocittà presenterà la pubblicazione (due volumi in cofanetto) alla presenza dei curatori -- Filippo De Rienzo, Gilberto Guerra, Alessandro Simonini -- e dell'editore. Il primo volume ripercorre la storia della società, con l'elenco delle gare, dei campionati, dei tornei ufficiali ai quali il Modena ha partecipato; sono anche comprese le principali tournée internazionali della squadra. Il secondo volume presenta tutti i protagonisti del secolo gialloblu: 1.254 profili di tutte le principali figure che hanno rappresentato il Modena, con indicazioni anagrafiche complete. L'opera è caratterizzata da un imponente apparato iconografico (3.381 immagini), con numerose foto inedite.

23 maggio 2012, ore 17

Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città: incontri in Estense con autori di ieri e di oggi. Lodovico Antonio Muratori
Fabio Marri presenta il volume 19. dell'Edizione nazionale del carteggio di Lodovico Antonio Muratori, Gabriello da San Fulgenzio - Gentili (Olschki, Firenze 2012) curato da Ennio Ferraglio, e l'opera muratoriana De graecae linguae usu et praestantia (Bononia University Press, Bologna 2011) con introduzione e note di Vincenzo Mazzini e traduzione di Livio Stanghellini. Nel corso dell'incontro Fabio Marri presenta anche il n.1 della rivista "Muratoriana online" del Centro Studi Muratoriani. Saranno presenti gli autori.

16 maggio 2012, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città: incontri in Estense con autori di ieri e di oggi. Fabrizio Cavazzuti
Presentazione del libro di Fabrizio Cavazzuti Le cattive intenzioni, (Artestampa, Modena 2011). Questo giallo, il terzo della serie prodotta dal giovane scrittore modenese, vede protagonista uno studente liceale reduce dagli esami di maturità e alle prese con le prime prove della vita: la morte del nonno, la casa vuota ricordo delle belle estati dell'infanzia, i cassetti pieni di inquietanti segreti. Presenta il volume Giulia Bondi, giornalista e videoreporter. Sarà presente l'autore.

9 maggio 2012, ore 17
BEU, Sala dell'Oratorio
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città: incontri in Estense con autori di ieri e di oggi. Biblioteche e lettura a Modena
Antonella Agnoli e Giorgio Montecchi presentano il volume miscellaneo Biblioteche e lettura a Modena e provincia dall'Unità d'Italia ad oggi (IBC, Bologna 2012), curato da Montecchi e da Raffaella Manelli, con la collaborazione di Metella Montanari. Il volume, promosso dal Comitato per le celebrazioni dell'Unità d'Italia e frutto del progetto cooperativo realizzato dal CeDoc della Provincia di Modena con la collaborazione degli istituti culturali cittadini, dell'IBC, dell'Istituto per la storia della Resistenza e della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, raccoglie gli atti del convegno svoltosi a Modena nel maggio 2011 per illustrare, attraverso le vicende di alcune delle più importanti biblioteche cittadine, la storia della pubblica lettura a Modena e provincia dall'Unità d'Italia ai giorni nostri.

2 maggio 2012, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città: incontri in Estense con autori di ieri e di oggi. Lo Scriptorium e la Biblioteca di Nonantola
Presentazione del volume di Maria Pia Branchi Lo Scriptorium e la Biblioteca di Nonantola (Artestampa, Modena 2011). L'autrice ripercorre la storia dei codici preparati nello scrittorio dell'Abbazia di Nonantola, Maria Parente tratta la storia del fondo con accenni di paleografia documentaria e Giuseppa Zanichelli illustra con immagini le miniature.

1 maggio 2012, ore 9-19
BEU
Visita guidata: Apertura del 1° Maggio
La Biblioteca aderisce al progetto nazionale Apertura del 1° maggio con visite guidate alle due mostre attualmente allestite (100 anni di Modena football club e Disiecta membra) e ai magazzini storici, e con dimostrazioni pratiche sull'uso degli strumenti tecnologici e digitali a disposizione dell'utenza.

14 - 22 aprile 2012
Biblioteca Estense Universitaria, Piazza S. Agostino 337, Modena
Mostra: Disiecta membra. Frammenti di manoscritti perduti negli archivi
Mostre documentarie e conferenze dedicate al giacimento di fragmenta ad oggi più ampio d'Italia: oltre 5.000 carte e frammenti membranacei sopravvissuti di codici scomparsi, databili a partire dall'Alto medioevo, in latino, ebraico, greco, nelle lingue romanze e con notazioni musicali, rinvenuti negli archivi e nelle biblioteche lungo un itinerario tra Modena e Bologna.

31 marzo - 16 giugno 2012
Inaugurazione: sabato 31 marzo 2012, ore 11

BEU, Sala Càmpori
Mostra: I cento anni del Modena Calcio
Organizzata da Biblioteca Estense Universitaria e Comitato Centenario del Modena F.C.
La mostra, organizzata nell'ambito del Centenario del Modena F.C., presenta oggetti rari provenienti da collezioni private che testimoniano la storia del club modenese, accompagnati da documenti conservati nelle raccolte della Biblioteca.

14 marzo 2012, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Risorgimento e contro-Risorgimento. Un'epopea familiare. Alberto Menziani presenta il volume di Gian Carlo Montanari (Milano, Sugarco, 2011)
Una saga familiare attraversa la grande storia nazionale dall'arrivo in Italia di Napoleone (1796) all'Unità d'Italia tra Risorgimento e insorgenze italiche. Attraverso le memorie del colonnello Bartolomeo Cavedoni e del figlio Armodio, anch'egli militare, si rivive lo scontro tra l'uomo del Risorgimento che vuole un mondo nuovo (Bartolomeo) e l'uomo del contro-risorgimento e del legittimismo (Armodio) legato alla tradizione

8 marzo 2012, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Donne sognate, evocate, narrate: Daniela Ori tra prosa e poesia
In occasione della Festa della Donna, Manuela Fiorini dell'Associazione I Semi Neri presenta prose e poesie di Daniela Ori, conversando con l'autrice

15 febbraio 2012, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Medioevo romantico: Poesie e miti all'origine della nostra identità, di Paolo Golinelli (Mursia, Milano 2011)
Conversazione di Giorgio Zanetti con l'autore sulle figure più emblematiche e affascinanti del nostro Medioevo che hanno condizionato la cultura del 19. secolo, alimentato la propaganda risorgimentale e ispirato la costruzione dell'Italia unita

25 gennaio 2012, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Riccardo Simonini pediatra e storico: la nascita della pediatria nella società modenese 1865-1942, di Giovanni Battista Cavazzuti (Artestampa, Modena 2011)
In occasione del 150° dell'Unità d'Italia e del centenario della fondazione dell'Istituto pediatrico "Pietro Silingardi", Fiorella Balli, già direttrice della Clinica pediatrica del Policlinico modenese, delinea la figura di Riccardo Simonini nel quadro della storia della pediatria a Modena agli inizi del Novecento

24 gennaio 2012, ore 16.30
Accademia di scienze, lettere e arti, Corso Vittorio Emanuele II 59, Modena - BEU, Sala Càmpori
Conversazione: Nelle edicole e sui muri di Modena (1860-2011)
In Accademia, conversazione con Milena Ricci e Anna Rosa Po, curatrici della mostra Una storia quotidiana. I giornali modenesi raccontano i 150 anni dell'Unità d'Italia. Al termine, la manifestazione proseguirà in biblioteca, con la visita guidata alla mostra

2011

Indice

6 dicembre 2011 - 17 marzo 2012
Inaugurazione: 6 dicembre 2011, ore 17.00

SC.M.34 BEU, Sala Càmpori
Inaugurazione: Palazzo dei Musei, Sala dell'Oratorio
Mostra: Una storia quotidiana. I giornali modenesi raccontano i 150 anni dell'Unità d'Italia
L'inaugurazione della mostra sarà preceduta da una conversazione di Alberto Melloni, professore di Storia contemporanea dell'Università di Modena e Reggio Emilia, e da un concerto dell'orchestra Mutinae Plectri diretta da Maria Cecilia Vaccari.
I quotidiani, i periodici e i giornali murali modenesi ripercorrono i principali fatti della storia nazionale e locale dalla seconda metà dell'Ottocento ai giorni nostri. Il percorso della mostra, allestita nella Sala Campori, vuole suggerire una riflessione sulla comunicazione degli avvenimenti più importanti che hanno segnato la vita politica, sociale, economica e culturale di un Paese in divenire, attraverso le testate di una città di provincia, espressione di un pluralismo e di una autonomia insospettabili già all'indomani dell'esilio di Francesco V d'Austria-Este.
I documenti originali, di medio e grande formato, consentono ai visitatori, soprattutto ai più giovani, di accedere direttamente alle fonti della nostra storia più recente. Particolare spazio è stato dato alla cronaca locale, rappresentata da pubblicazioni satiriche e umoristiche "pupazzettate", tipica espressione del giornalismo modenese, fin dalle origini estremamente ironico sulle vicende e i protagonisti della vita politica come della cultura e dello sport.
A complemento del progetto espositivo, una scelta di giornali murali degli anni Cinquanta, fino ad ora mai esposti, testimoni diretti del forte scontro politico, ma anche della volontà di ricostruzione di una società non ancora toccata dal boom economico.

19 novembre 2011, ore 10
BEU, Sala Càmpori
Incontro di studi: Dal "desio ... di libertà" alle "vere lagrime": musica e teatro a Modena nel secondo Ottocento
Organizzato da Biblioteca Estense Universitaria e Archivio di Stato di Modena in collaborazione con Dipartimento di Storie e Metodi della Conservazione dei Beni Culturali (DISMEC) dell'Università di Bologna sede di Ravenna
Questo incontro di studi annuale (nel 2008 il primo appuntamento) rientra nel 2011 tra le iniziative del 19 novembre, in occasione della giornata dedicata ai Musei in Musica; iniziative riunite sotto il titolo d'insieme Musica e Spettacolo a Modena dopo l'Unità e organizzate dagli istituti MIBAC e Comunali di Modena. La giornata 2011 è inoltre legata all'occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, in continuità ideale con le analoghe iniziative del 2010 (il cui tema rientrava nell'arco cronologico precedente l'unificazione nazionale). Quattro relazioni si succedono nel tracciare i mutati caratteri della vita musicale in una Modena non più capitale di Stato, il tutto visto in rapporto al contesto nazionale. Segue la presentazione dell'ultimo numero della rivista "Quaderni estensi", rivista online degli Istituti culturali estensi (ASMO, BEU, SBSAE)

29 ottobre 2011, ore 17.30
Palazzo dei Musei, Sala dell'Oratorio
Conferenza: Dall'incunabolo all'e-book. Manuzio, Bodoni: un modello per il futuro del libro italiano?
In collaborazione con Grandezze & Meraviglie - Festival Musicale Estense
Nell'ambito del Festival Grandezze & Meraviglie, Giorgio Montecchi, ordinario di Bibliografia presso l'Università statale di Milano, tiene una conferenza sulla storia del libro dall'incunabolo al libro elettronico. Dopo l'invenzione della tipografia da parte di Gutenberg, il libro a stampa raggiunse il più alto livello di qualità grafica e testuale a Venezia per opera di Aldo Manuzio. Da allora i libri di Manuzio divennero un modello per tutti i più grandi tipografi europei dei tempi moderni. A lui si ispirò Giambattista Bodoni quando, verso la fine del XVIII secolo, ridiede vita e prestigio con le sue edizioni al libro italiano. Ora, all'inizio del XXI secolo, c'è ancora spazio per la loro lezione di qualità grafica, o il libro a stampa tradizionale, come l'antico manoscritto umanistico, deve cedere il passo di fronte all'e-book e ai nuovi media digitali?

24 settembre - 19 novembre 2011
Inaugurazione: 24 settembre 2011, ore 17.30

BEU, Sala Càmpori
Mostra: Libri allo specchio. Edizioni facsimilari alla Biblioteca Estense
In occasione del convegno, la Biblioteca Estense Universitaria, riprendendo una mostra realizzata nell'estate del 2010, propone l'esposizione di un elevato numero di facsimili relativi a codici conservati in biblioteche italiane ed estere, consentendo ove ciò sia possibile di apprezzare la fedeltà della riproduzione, affiancandola agli originali

24 settembre 2011
Sessione antimeridiana: ASLA, ore 9.30
Sessione pomeridiana: BEU, ore 15
Convegno: Libri allo specchio. Riflessioni e proposte sull'editoria facsimilare oggi
Editori, bibliotecari, collezionisti, esperti di facsimili si confronteranno tra loro in un convegno nazionale organizzato dall'Accademia di Scienze, Lettere ed Arti di Modena e dalla Biblioteca Estense Universitaria, che si terrà in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio. Nel corso del convegno si potrà discutere in modo concreto di regole, sistemi di riproduzione, conservazione, tutela e valorizzazione del patrimonio attraverso la lente di questo particolare genere editoriale.
Programma del convegno 1 (PNG, 900 KB)
Programma del convegno 2 (PNG, 900 KB)

16 settembre - 19 novembre 2011
Inaugurazione: 16 settembre 2011, ore 10

BEU, Sala Càmpori
Mostra: Il cielo in una stanza. La Specola e gli studi astronomici a Modena tra Ducato e Unità
La mostra, organizzata nell'ambito del Festival Filosofia (16-18 settembre) si propone di presentare un sintetico quadro delle cognizioni astronomiche alla corte estense dall'epoca ferrarese fino all'unità d'Italia, descrivendone le alterne fasi e mettendo in evidenza la nascita della Specola ducale e l'organizzazione degli studi universitari.
Aperture straordinarie:
venerdì 16.09: ore 10 - 20
sabato 17.09: ore 9 - 20
domenica 18.09: ore 11 - 19

19-20 maggio 2011
Napoli
Convegno: Gestire il nuovo, conservare l'antico. Le biblioteche nel XXI secolo

Pagina della Direzione generale per le biblioteche, gli istituti culturali ed il diritto d'autore.

Conferenza nazionale dei Direttori delle Biblioteche pubbliche statali

Intervento di Luca Bellingeri sull'editoria facsimilare
(dal canale BiblioNapoli di YouTube):

Angela Benintende, della Direzione generale, legge il documento conclusivo
(dal canale BiblioNapoli di YouTube):

Testo del documento conclusivo della Conferenza (PDF, 80 KB).

18 maggio 2011, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città. Incontri in Estense con autori di ieri e di oggi. Bepi Campana
Lucio Belloi presenta il romanzo di Bepi Campana, JK. Memorie di un consigliere, Modena, Elis Colombini, 2010. Si tratta di un romanzo ambientato a Modena in cui l'autore mette in scena con ironia una commedia umana, un racconto apparentemente inverosimile, che si presenta poi in realtà, attraverso le memorie di un ex consigliere di una piccola città padana, come un impietoso ritratto di una classe politica non dedita al bene comune ma soprattutto al tornaconto personale

14 maggio 2011, ore 17
Palazzo dei Musei, Sala dell'Oratorio
Conversazione: Una storia da raccontare. Il patrimonio degli Istituti culturali estensi tra Ducato e Stato unitario
In occasione delle manifestazioni per il 150° dell'Unità d'Italia, conferenze di Luca Bellingeri, Stefano Casciu, Euride Fregni su storia e patrimonio degli Istituti culturali estensi

13 maggio - 27 agosto 2011
Inaugurazione 12 maggio 2011, ore 14,30

BEU, Sala Càmpori
Mostra: Carte geografiche miniate delle collezioni estensi
In occasione dell'inaugurazione, visita guidata alla mostra per i soli partecipanti al Convegno annuale dell'Associazione Italiana di Cartografia 150 anni di cartografia in Italia

11 maggio 2011, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città. Incontri in Estense con autori di ieri e di oggi. Corrado Corradini, Paolo Golinelli, Giuseppa Z. Zanichelli
Il volume Catalogo dei manoscritti Polironiani. II - Biblioteca comunale di Mantova (mss.101-225), Bologna, Pàtron 2010, curato da Corrado Corradini, Paolo Golinelli e Giuseppa Z. Zanichelli e presentato da Don Giovanni Spinelli costituisce la seconda importante tappa nella catalogazione scientifica del fondo proveniente dal monastero di San Benedetto in Polirone conservato presso la biblioteca Teresiana di Mantova. Manoscritti risalenti all'XI e XII secolo e preziose miniature rendono questo nucleo particolarmente importante per la sua rilevanza storica e per la sua valenza documentaria a livello nazionale

4 maggio 2011, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città. Incontri in Estense con autori di ieri e di oggi. Stefano Magagnoli
Michele Smargiassi e Giancarlo Montanari presentano il volume di Stefano Magagnoli, La preghiera della carità - Attilio Bondi: diario di un prete di pianura, Modena, Artestampa, 2011, pubblicato con la collaborazione del Centro Culturale Francesco Luigi Ferrari e del Centro di Documentazione Storica "Francesco Borghi", in occasione del centesimo anniversario dell'ingresso di don Attilio Bondi (Campogalliano 1879 - Spilamberto 1948) nella parrocchia di S. Giovanni Battista a Spilamberto, presso la quale esercitò il suo ministero dal giugno 1911 fino alla morte, testimoniando con la sua attività tutte le difficoltà legate alla recente unità del paese

3 maggio 2011, ore 17
Palazzo dei Musei, Sala dell'Oratorio
Conversazione: Tesori nascosti in Biblioteca
La manifestazione è inserita nel quadro del Progetto Didattico Tesori nascosti in Biblioteca, realizzato in collaborazione con la sezione modenese del FAI

27 aprile 2011, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Il maggio dei libri. Quattro autori, una città. Incontri in Estense con autori di ieri e di oggi. Mauro Bini
Vengono presentati il facsimile della Piccola Passione di Albrecht Dürer, realizzato da il Bulino Edizioni d'arte, Modena 2011, in occasione del cinquecentenario della prima edizione (1511-2011), e il volume accompagnatorio di commento, a cura di Mauro Bini. La manifestazione è corredata da una proiezione di immagini, dall'esposizione dell'edizione originale e del facsimile nonché di stampe del Dürer possedute dalla biblioteca. L'incontro è ravvivato con la lettura di alcune lettere autografe dell'artista e di passi dal diario di viaggio nelle Fiandre

13 aprile 2011, ore 10,30 e ore 17
BEU, Sala Càmpori
Conferenza: Gli archivi di Angelo Fortunato Formiggini
Nell'ambito della Settimana della Cultura, viene organizzata una giornata dedicata ad Angelo Fortunato Formiggini e ai suoi archivi, articolata in due momenti:
- al mattino, presentazione del lavoro di inventariazione condotto sull'archivio familiare e sull'archivio editoriale, il primo promosso dalla Soprintendenza Archivistica (Progetto Inventariazione archivi di famiglie ebraiche) e il secondo finanziato dalla Soprintendenza e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena (Progetto ArchiviaMo)
- nel pomeriggio, presentazione del volume di F. Chiesa A.F.Formiggini, Carteggio (1909-1933), a cura di Giampiero Costa, lavoro condotto grazie a una borsa di ricerca concessa dal Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport del Canton Ticino

Sabato-domenica 9-10 aprile 2011; Sabato-domenica 16-17 aprile 2011
BEU
Visita guidata: Visite guidate alla mostra permanente e all'esposizione "150 anni: uno sguardo sui fondi postunitari della BEU"
In occasione della Settimana della Cultura e del 150° dell'Unità d'Italia, vengono organizzate al sabato e alla domenica, in apertura straordinaria, visite guidate di approfondimento ad alcuni fondi della biblioteca (archivio di L.A. Muratori, raccolta G. Campori, raccolta A.F. Formiggini, raccolta E. Muzzarelli) che in forme diverse rappresentano la storia d'Italia degli ultimi 150 anni.
Sabato 9 aprile: apertura ore 14,00-20,00 - visita guidata ore 17,00 (Archivio Muratoriano)
Domenica 10 aprile: apertura ore 10,00-19,00 - visita guidata ore 17,00 (Raccolta Formiggini)
Sabato 16 aprile: apertura ore 14,00-20,00 - visita guidata ore 17,00 (Raccolta Muzzarelli)
Domenica 17 aprile: apertura ore 10,00-19,00 - visita guidataore 17,00 (Raccolta Campori)

30 marzo 2011, ore 11.30
Salone dell'Arte del Restauro di Ferrara, Sala Castello - Ferrara Fiere, Padiglione 3, stand B18-C13
Convegno: Restauro, recupero funzionale e nuove destinazioni d'uso del complesso "Ex ospedale S. Agostino" di Modena
Un esempio di gestione integrata di servizi e di interventi coordinati di attori pubblici e privati in un'ottica di investimenti attuali e futuri. Il Polo Bibliotecario e la nuova collocazione della Biblioteca estense universitaria e della Biblioteca civica d'arte Luigi Poletti.
Partecipano:
Carla Di Francesco, Direttore Generale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia-Romagna: Il MIBAC nel ruolo coordinamento, tutela, valorizzazione e promozione.
Andrea Landi, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena: Il ruolo della Fondazione nel processo di ideazione, progettazione e realizzazione di un nuovo luogo della cultura a Modena.
Francesco Doglioni, Studio Associato Architetti Doglioni & Daminato: I contributi di saggi, analisi e ricerche all'impostazione del progetto di restauro e valorizzazione.
Gae Aulenti, Gae Aulenti Architetti Associati: Il progetto architettonico.
Luca Bellingeri, Direttore della Biblioteca Estense Universitaria di Modena: La Biblioteca Estense e la nuova sede tra storia e innovazione.
Meris Bellei, Dirigente Responsabile delle Biblioteche del Comune di Modena: Biblioteca civica d'arte Luigi Poletti: una nuova fase di vita e di servizi per ricercatori, giovani studenti, comunità locale.
Giovanni Solimine, Università degli Studi di Roma, La Sapienza: Strategie per l'integrazione, la valorizzazione e l'ottimizzazione dei servizi del polo bibliotecario.
Per informazioni: Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Telefono 059.239888, info@fondazione-crmo.it, www.fondazione-crmo.it

8 marzo 2011, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Conferenza: Donne modenesi nel Risorgimento
In collaborazione con Soroptimist - sezione di Modena.
In occasione della Festa della Donna, Lidia Righi Guerzoni parla dell'impegno femminile a Modena nel processo di unificazione dell'Italia, tratteggiando il profilo di alcune eroine, tra le quali Pelagia Montanari Ceppelli, processata nel 1821, la contessa Rosa Testi Rangoni, che subì un isolamento coatto in convento per avere cucito nel 1831 una bandiera tricolore per Ciro Menotti, e la marchesa Teresa Menafoglio Ricci, che si adoperò con grande tenacia per riscattare l'onore del marito ingiustamente condannato a morte dal duca Francesco IV

3 marzo 2011, ore 11.30
Sala Convegni Santa Marta, Piazza del Collegio Romano 5, Roma
Convegno: Rerum Novarum: similitudini percettive nella Bibbia di Borso d'Este
Intervengono Sandro Bondi, Maurizio Fallace, Luca Bellingeri, Rita Cucchiara, Costantino Grana, Luca Panini.

Il processo di digitalizzazione del patrimonio artistico, nato per finalità di preservazione e documentazione, deve poter essere sfruttato anche per migliorare le potenzialità di fruizione, studio e godimento delle opere d'arte da parte di esperti e grande pubblico.
Con Rerum Novarum, si è cercato di perseguire questo obiettivo, in particolare concentrandosi sul patrimonio artistico dei manoscritti miniati, sfruttando le potenzialità messe a disposizione dalle moderne tecnologie di analisi di immagini, comprensione del contenuto e ricerca multimediale. Una sapiente sinergia tra arte, cultura e tecnologia ha così permesso di rendere uno dei più prestigiosi tra questi manoscritti, la Bibbia di Borso d'Este un'esperienza interattiva unica ed innovativa.
Il progetto e' nato da un protocollo di intesa tra la Biblioteca Estense Universitaria di Modena, dove la Bibbia e' conservata e il laboratorio ImageLab dell'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e grazie al finanziamento della Franco Cosimo Panini e della Regione Emilia Romagna.
Il sistema multimediale realizzato permette di sfogliare le pagine del manoscritto, osservarne i minimi dettagli grazie alle riproduzioni digitali ad alta risoluzione, cercare contenuti simili in base ad efficienti descrittori visuali, ed includere l'utente nell'esperienza di utilizzo collezionando le sue opinioni e migliorando opportunamente i risultati delle ricerche. Le moderne tecniche di organizzazione della conoscenza basate su tag e folksonomie, collaudate nei più celebri social network, hanno permesso poi di fornire un motore di indicizzazione e ricerca testuale molto semplice da usare, dotato di una struttura flessibile in grado di far collaborare diverse persone all'opera di annotazione dei manoscritti, e risultando essere al contempo una scelta progettuale facilmente mantenibile e a basso impatto economico.
Questo studio è dunque rivolto ad una vasta gamma di utenti, dagli appassionati d'arte fino a bibliotecari e archivisti, passando per ricercatori e studenti di tutto il mondo, che avrebbero così la possibilità di toccare ed osservare ogni minimo dettaglio di questi capolavori, di solito chiusi in teche per ragioni di sicurezza.
Rerum Novarum si è infine concretizzato pienamente nella forma di una stazione multimediale multitouch, dotata di un'interfaccia intuitiva ed accattivante, che nelle occasioni in cui è stata finora presentata ha permesso ad utenti di ogni età ed estrazione culturale, per quanto diverse fossero le rispettive intenzioni di esplorazione, di vivere in modo più diretto e completo le bellezze altrimenti nascoste di questi capolavori.
L'intervento illustrerà lo stato dell'arte delle nuove tecnologie di ricerca visuale su immagini applicabili al patrimonio artistico, e discuterà su possibili soluzioni per gestire informazioni e conoscenza visuale e testuale. Verrà poi presentato il prototipo che potrà essere provato dai partecipanti per una vera immersione virtuale all'interno della Bibbia di Borso d'Este, nelle migliaia di immagini e decorazioni, nel suo tesoro visuale

26 gennaio 2011, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Una parola dopo l'altra. Interviste e conversazioni sulle pagine di "IBC", a cura di Valeria Cicala e Vittorio Ferorelli (Bologna, Bononia University Press, 2010)
Il volume ripropone alcuni testi e interviste pubblicati sulla rivista IBC in trent'anni di vita. I testi sono suddivisi per temi e all'interno di questi per cronologia, allo scopo di presentare la ricchezza dei rapporti e le diverse aree di interesse in cui opera l'Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia Romagna. Il libro nasce dunque dall'incontro con esperti e specialisti delle discipline che afferiscono ai beni culturali, ma anche da interviste con personaggi appartenenti a mondi completamente diversi. Presenteranno il libro Roberto Franchini e Roberta Cavazzuti, i cui interventi saranno accompagnati da letture di Giancarlo Terzi e di Pierluigi Tedeschi. Interverranno i curatori

2010

Indice

1 dicembre 2010, ore 18
Pinacoteca Nazionale Di Ferrara
Palazzo dei Diamanti, Corso Ercole I d'Este 21, Ferrara
Presentazione: Breviario di Ercole I d'Este: facsimile e commentario del manoscritto
Il facsimile del celebre manoscritto miniato, realizzato dalla casa editrice Imago-Trident, è accompagnato dal commentario a cura di Ernesto Milano, con presentazione di Luca Bellingeri, saggi di Ivano Ansaloni, Marisa Mari e Luigi Sala, Pietro Baraldi e Paola Di Pietro.
Presenterà i volumi Gianni Venturi, direttore dell'Istituto di Studi Rinascimentali di Ferrara

19 novembre 2010, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Da Livorno al Quirinale: storia di un italiano: conversazione con Arrigo Levi, di Carlo Azeglio Ciampi (Bologna, Il Mulino, 2010)
Carlo Azeglio Ciampi racconta la propria vita, dalle origini livornesi fino alla presidenza della Repubblica, all'amico Arrigo Levi, che interverrà alla manifestazione e che è stato anche suo collaboratore nei sette anni della presidenza. Ciampi racconta degli anni giovanili alla Scuola Normale di Pisa, dei tempi della guerra, dei primi passi in Banca d'Italia fino all'attività di Governatore e poi di Presidente del Consiglio e della Repubblica, fornendo un quadro appassionato non soltanto di storia italiana, ma anche europea.
Introduce Luca Bellingeri, intervengono Remo Bodei e Giuliano Barbolini, conclude Arrigo Levi

16 novembre 2010, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Corso Canalchiaro 26, di Nadia Cavalera (Venezia, Marsilio, 2010
Il volume, presentato da Francesco Muzzioli, contiene saggi, interventi, interviste dell'autrice a varie personalità della cultura italiana contemporanea, tra cui Luciano Anceschi, Giorgio Celli, Maria Corti, Alda Merini, negli anni della rivista "Bollettario", nata nel 1989 da un lungo rapporto epistolare tra l'autrice e il fondatore e direttore Edoardo Sanguineti.
Nel corso della manifestazione Fausto Curi traccerà un ricordo di Sanguineti a sei mesi dalla scomparsa.
Nadia Cavalera, in conclusione, illustrerà la nascita della rivista e commenterà la mostra dedicata a "Bollettario" (con i numeri della rivista e alcune lettere e cartoline inedite di Edoardo Sanguineti che ne scandiscono i momenti salienti)

27 ottobre 2010, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Ottobre piovono libri: Lodovico Antonio Muratori
Due libri di argomento muratoriano: La corrispondenza di Lodovico Antonio Muratori col mondo germanofono. Carteggi inediti, a cura di Fabio Marri e Maria Lieber con la collaborazione di Daniela Gianaroli, Francoforte sul Meno, Lang, 2010, e il volume curato da Matteo Al Kalak., Carteggi con Cacciago … Capilupi, Firenze, Olschki, 2009

20 ottobre 2010, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Ottobre piovono libri: Momento di taglio, di Mario Ventura (Modena, Artestampa, 2010)
Una raccolta di 26 racconti brevi i cui protagonisti si trovano sempre di fronte all'incertezza della realtà, al punto di rottura (il momento di taglio) che decide del loro destino

13 ottobre 2010, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Ottobre piovono libri: L'economia giusta, di Edmondo Berselli (Torino, Einaudi, 2010)
A sei mesi dalla scomparsa di Berselli, viene commemorata la figura del giornalista e scrittore modenese con l'ultima opera nella quale Berselli esprime le sue riflessioni sull'Italia di oggi

6 ottobre 2010, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Ottobre piovono libri: Gabriele Ronzoni
Incontro con Gabriele Ronzoni, autore de Il ricettario dei conti Valdrighi. Il carteggio domestico donato nel 1890 da Luigi Francesco Valdrighi alla Biblioteca Estense, Modena, il Fiorino, 2009.
Si tratta di una serie di ricette modenesi, raggruppate in vari capitoli (minestre, dolci ecc.) raccolte tra il 1820 e il 1876 dalla madre di Luigi Francesco appartenente alla nobile famiglia modenese dei conti Valdrighi. Interessante il quadro di termini dialettali che ne emerge

3 ottobre 2010, ore 17
BEU - ASMo
Visita guidata: Domenica di carta: l'Archivio di Stato di Modena e la Biblioteca Estense Universitaria si raccontano
L'Archivio di Stato e la Biblioteca Estense Universitaria partecipano al progetto Domenica di carta aprendo i loro locali a tutti coloro che desiderino conoscere i tesori che contengono ed il loro funzionamento tramite visite guidate della durata di un'ora e mezzo circa ed in orari tali da poter costituire un percorso unico di visita.
Orario di apertura della Biblioteca: 9.00 - 20.00
Orario delle visite guidate: 10.00, 12.00, 15.30, 17.30

1 ottobre 2010, ore 17
Chiesa di S. Vincenzo, Corso Canalgrande 75, Modena
Presentazione: Breviario di Ercole I d'Este: facsimile del manoscritto
Con la partecipazione di Giorgio Pighi, sindaco di Modena, Maurizio Fallace, direttore generale del MiBAC per le biblioteche, gli istituti culturali e il diritto d'autore, Carla Di Francesco, direttore generale del MiBAC per i beni culturali e paesaggistici dell'Emilia-Romagna, Salvatore Italia, Vicepresidente della Fondazione Memmo, Antonio Paolucci, Direttore dei Musei vaticani, Ernesto Milano, curatore del commentario, Barbara Bertoni, direttore commerciale della casa editrice Trident

25 settembre 2010, ore 11
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Aperti per voi
In occasione delle Giornate Europee del patrimonio, nell'ambito del'iniziativa Aperti per voi (frutto della convenzione tra Touring e Direzione Regionale Beni Culturali Emilia Romagna), viene presentata la convenzione che a sua volta la BEU ha stipulato con il TCI e che consentirà l'apertura pomeridiana su tre giorni settimanali della mostra bibliografica permanente

25 settembre 2010, ore 14-18
BEU, Sala Càmpori
Dimostrazione: Rerum Novarum. Immersione virtuale nella Bibbia di Borso d'Este
In occasione delle Giornate Europee del patrimonio, a corredo della presentazione del giorno 24, i visitatori dell'Estense potranno testare direttamente le potenzialità di analisi, di ricerca e di navigazione virtuale tra le immagini della Bibbia di Borso d 'Este, rese possibili dal progetto Rerum Novarum

24 settembre 2010, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Rerum Novarum. Immersione virtuale nella Bibbia di Borso d'Este
In occasione delle Giornate Europee del patrimonio, si presenta il progetto, che mostra come navigare virtualmente all'interno delle immagini miniate, come riconoscerle, come abbinarle, come risalire a un'immagine sulla base di tag descrittivi. L'evento sarà presentato anche in Piazza Grande alle ore 22.30 della stessa giornata, in occasione della Notte dei Ricercatori, organizzata dall'Ateneo di Modena e Reggio Emilia.
Presentazione 1
Presentazione 2

17-22 settembre 2010
BEU, Sala Càmpori
Mostra: La fortuna nelle collezioni estensi
La mostra, organizzata nell'ambito del Festival Filosofia, ha il suo punto focale in codici e opere a stampa della biblioteca compresi tra il XV e il XIX secolo. Dalle collezioni estensi emerge il concetto di fortuna intesa come vittoria al gioco, in particolare al gioco dei dadi. La fortuna è determinata anche dal casuale incontro degli astri che favoriscono o meno la vita di una persona. Il Liber physiognomiae e gli oroscopi presenti in alcuni codici della raccolta di Giuseppe Campori delineano la sorte di vari uomini illustri, tra i quali Ercole II d'Este, Alfonso II e il cardinale Ippolito II.
Orari:
Venerdi 17: ore 17-19
Sabato 18: ore 9-18
Domenica 19: ore 10-18
Lunedi 20 - Mercoledi 22: ore 9-13

5-14 settembre 2010
Inaugurazione: 5 settembre ore 10.30

BEU, Sala Càmpori
Mostra: Arte e cultura ebraica nella Biblioteca Estense Universitaria
È una mostra a carattere prettamente didattico, organizzata in collaborazione con la Comunità Ebraica di Modena in occasione della Giornata europea della Cultura Ebraica 2010.Vengono esposti manoscritti e opere a stampa di particolare rilievo dal punto di vista artistico e di elevato interesse culturale generale e locale.
Orari:
Lunedi-Sabato: ore 9-13

2-28 agosto 2010
BEU, Sala Càmpori
Mostra: Più vero del vero. Edizioni facsimilari alla Biblioteca Estense
Ad oltre un secolo dalla realizzazione della prima riproduzione fotografica di un codice conservato alla Estense, la mostra intende offrire una breve panoramica della ricca collezione di edizioni facsimilari posseduta dalla Biblioteca, ulteriormente arricchitasi in questi ultimi anni grazie agli esemplari consegnati per deposito legale dai numerosi editori del settore attivi nella provincia di Modena

22 giugno - 16 luglio 2010
BEU, Sala Càmpori
Mostra: In guerra ed in amor: spettacoli in musica tra Este e Asburgo-Este
Nell'ambito della Festa Europea della Musica 2010, la Biblioteca allestisce un'esposizione dedicata agli aspetti salienti dello spettacolo in musica a Modena tra Sette e Ottocento, con uno sguardo al nuovo Teatro Comunale e accenni alle scelte del repertorio e ad alcuni cantanti ed esecutori. Ciò, sempre in rapporto alla coeva attività modenese, con qualche spunto correlato all'ambito dell'Italia non ancora unita.
Così alle fonti bibliografiche (soprattutto libretti, in particolare della raccolta Ferrari Moreni) si affiancano documenti di varia natura, alcuni provenienti dall'Archivio di Stato di Modena, in una scelta di fonti che testimonia più livelli della vita musicale coeva: il repertorio - tutto e solo nell'ambito della tradizione italiana - e il pubblico favore (attestato da ritratti e sonetti) riservato a cantanti e ballerini, non di rado a circolazione nazionale e talvolta di esteso successo.
Non si trascura un'occhiata ai musicisti locali, impiegati nel giro delle istituzioni modenesi tutte nell'ambito del ruolo accentrante della corte, o per diretta dipendenza o per condizionamento. E non manca un cenno alle figure più significative della vita musicale modenese, talvolta a contatto con personalità musicali di fama (come Angelo Catelani con Gioachino Rossini).
L'esposizione - inserita per l'occasione in una mostra di diversa tematica - verrà inaugurata il 22 con una visita guidata dalle ore 16,15, ma sarà accessibile in giornata fino alle 17,30. Resterà visibile al pubblico fino al 16 luglio, dal lunedì al sabato, con l'orario 9-13

7-26 giugno 2010
BEU, Sala Càmpori
Mostra: Piante officinali nella Biblioteca Estense
La mostra è inserita nel programma del Congresso La scienza delle piante officinali: passato, presente, futuro che si terrà a Modena nei giorni 6-7 giugno 2010, a cura della Facoltà di Farmacia dell'Università di Modena e Reggio Emilia.
La Biblioteca Estense Universitaria propone una ricca esposizione di manoscritti e libri a stampa antichi e moderni, di testi fondamentali per lo sviluppo della scienza erboristica in Occidente (sec. XIV-XVIII), dilatando l'attenzione anche alla tradizione popolare, alla manualistica e agli studi locali (sec. XIX e XX).
Sarà possibile una riscoperta delle piante officinali fra libri ed erbari, riccamente illustrati da miniature, xilografie e tavole acquerellate, grazie anche ai facsimili dei più preziosi erbari conservati in alcune biblioteche italiane ed europee.
Per la prima volta sarnno esposto un erbario secco (sec. XIX), di recente acquisizione, e materiale fotografico inedito relativo a studi fitonomastici sulla flora alpina.
Visita guidata il 7 giugno 2010

22 aprile 2010, ore 14.30
Baluardo della Cittadella, Piazza Giovani di Tien An Men, Modena
Seminario: Modena città aperta. Bombardamenti e tutela dei beni artistico-culturali a Modena durante la II Guerra mondiale
Organizzato da Biblioteca Poletti, Museo Panini, Istituto Storico Modena con la collaborazione, tra gli altri, della Biblioteca Estense Universitaria.
In occasione dell'Anniversario della Liberazione, le maggiori istituzioni culturali cittadine ricostruiscono gli effetti che gli eventi bellici ebbero sul patrimonio culturale modenese.
sito esterno Pagina della Biblioteca Poletti con il programma della giornata.


20-25 aprile 2010
BEU, Sala Càmpori
Mostra: Mostra Tassoniana
Nell'ambito della Settimana della Cultura, e in occasione del "Premio Tassoni" (24 aprile 2010) viene organizzata l'esposizione di manoscritti e di stampe de La secchia rapita e di altre opere di Alessandro Tassoni.
Orario:
20-23 aprile 9-19
24 aprile 9-13
Domenica 25 aprile apertura straordinaria dalle ore 10 alle ore 13

17 aprile 2010, ore 17.30
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: De Sphaera: facsimile del manoscritto
In occasione della Settimana della Cultura, dopo quindici anni è stato realizzato un nuovo facsimile del codice estense De Sphaera, che viene presentato da Gianni Venturi, Giovanna Lazzi, Manuela Incerti, alcuni degli autori del nuovo commentario che accompagna l'edizione.
È prevista un'apertura straordinaria dalle ore 17 alle 20

8 marzo 2010, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: A fior di labbra, di Liviana Daolio
Nel corso della manifestazione Parole e immagini, organizzata in occasione della Festa della Donna, la raccolta di epigrammi sarà accompagnata da composizioni artistiche, collages della stessa autrice, esposti al pubblico per l'occasione.
Nadia Cavalera, poetessa, e Nadia Raimondi, storica dell'arte, prendendo spunto dal libro, estenderanno il loro discorso a composizioni poetiche e arti figurative…

10 febbraio 2010, ore 16.30
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Industriale, mecenate, editore: Giovanni Treccani nei suoi diari: "Nel cammino della mia vita", di Giovanni Treccani
Viene presentato il diario di Giovanni Treccani, stampato nel 1960 in tiratura limitata e non destinato alla diffusione pubblica, e solo recentemente donato alla Biblioteca da un nipote. Nel diario sono narrati gli esordi di Treccani nel mondo dell'industria, nel quale si affermò ancora in giovane età, e tutte le attività svolte a favore della cultura italiana nella prima metà del Novecento. Il suo nome è legato al recupero della Bibbia di Borso d'Este e al suo impegno per l'edizione dell'Enciclopedia Italiana. Il prof. Tullio Gregory, del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici, parlerà del rapporto di Treccani con l'Enciclopedia, mentre il prof. Giuliano Muzzioli, docente dell'Università di Modena e Reggio Emilia ne tratterà il profilo da studioso di storia economica. Al termine della presentazione verrà proiettato il film Treccani e Gentile: il mecenate e il filosofo per la regia di Andrea Prandstraller

2009

Indice

4 dicembre 2009, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: C'è qualcosa di nuovo oggi nell'aria, anzi d'antico. La BEU presenta le sue collezioni digitali e i nuovi servizi
Verranno presentate le prime collezioni digitali (Archivio muratoriano e Catalogo storico delle opere a stampa dai primi del Novecento al 1958) e i nuovi servizi offerti dalla Sala di Consultazione (accesso alle collezioni digitali, a internet e utilizzo delle basi dati).
Partecipano Giorgio Pighi, Sindaco di Modena, Carla Di Francesco, Direttore regionale per i beni culturali e paesaggistici dell'Emilia-Romagna, Rosaria Campioni, Soprintendente per i beni librari e documentari della Regione Emilia-Romagna, Luca Bellingeri, Direttore della Biblioteca

28 ottobre 2009, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Ottobre piovono libri. I luoghi della lettura: Angelo Fortunato Formiggini
Renzo Cremante, ordinario di Letteratura italiana presso l'Università di Pavia, presenta Parole in libertà, di Angelo Fortunato Formiggini (Artestampa, Modena 2009), nuova edizione dell'opera già pubblicata nel 1945

21 ottobre 2009, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Ottobre piovono libri. I luoghi della lettura: Roberto Barbolini
Alberto Bertoni, professore associato di Letteratura moderna e contemporanea presso l'Università di Bologna, presenta Più bestie si vedono, racconti di Roberto Barbolini (Aragno, Torino 2008)

14 ottobre 2009, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Ottobre piovono libri. I luoghi della lettura: Matteo Al Kalak
Elio Tavilla, Ordinario di Storia del diritto medievale e moderno presso l'Università di Modena e Reggio Emilia, e Marco Cattini, ordinario di Storia economica presso l'Università Bocconi di Milano, presentano Gli eretici di Modena: fede e potere alla metà del Cinquecento, di Matteo Al Kalak (Mursia, Milano 2008)

7 ottobre 2009, ore 17
BEU, Sala Càmpori
Presentazione: Ottobre piovono libri. I luoghi della lettura: Luigi Guicciardi
Massimo Carloni, critico letterario esperto di paraletteratura, presenta La belva, romanzo di Luigi Guicciardi (Hobby & Work, Milano 2009)

26 settembre 2009, ore 16
BEU, Sala Càmpori
Proiezione: Treccani e Gentile: il mecenate e il filosofo. Regia di Andrea Prandstraller
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio
Altre proiezioni: domenica 27, ore 12.00, 15.00, 17.00
La proiezione di sabato 26 sarà preceduta da una presentazione di Andrea Treccani e da un'introduzione di Luca Bellingeri sul tema
Il dono memorabile: Gentile, Treccani e il ritorno della Bibbia a Modena

26-27 settembre 2009
BEU
Visita guidata: Le sale di conservazione della BEU
Visite guidate alle scaffalature storiche settecentesche dell'architetto ducale Pietro Termanini, alle sale ottocentesche e ai depositi moderni.
Orari: Sabato 26: ore 15.00 - Domenica 27: ore 11.00, 14.00, 16.00
Prenotazioni presso la Segreteria (tel. 059-222248, lun-ven ore 9.00-13.00)

18 settembre - 3 ottobre 2009
BEU, Sala Càmpori
Mostra: Recto-Verso. La Biblioteca si apre alla Comunità; la Comunità si riconosce nella Biblioteca
In occasione del Festival Filosofia 2009, la mostra riflette la storia della Biblioteca Estense e del suo patrimonio, dall'apertura al pubblico (1764) fino ai giorni nostri. Documenti dell'archivio della Biblioteca, lettere, ritratti di bibliotecari, opere a stampa costituiscono un breve excursus sull'origine delle raccolte e sul percorso compiuto per giungere alla maturazione del concetto di "apertura".
La Comunità a cui si rivolge all'inizio la Biblioteca è rappresentata da un pubblico ristretto costituito da professori e da studenti dello Studio, da eruditi italiani e stranieri in visita alla città.
Dopo l'Unità d'Italia, con il passaggio allo Stato, la Comunità è rappresentata da un pubblico più vasto e più acculturato e in questa nuova situazione gli studiosi modenesi si rivolgono all'Estense non solo per desiderio di sapere, ma quasi spinti da una sorta di affetto e da spirito di appartenenza.
La nuova istituzione si identifica con la memoria storica della città, con questa le famiglie modenesi tendono quasi a identificarsi e la eleggono a deposito delle librerie e degli archivi degli antenati.
Orario: 18 settembre - 3 ottobre: lunedì-sabato 9.00-13.00
Aperture straordinarie: Venerdì 18 settembre: 16.00-19.00 - Sabato 19 settembre: orario continuato 9.00-19.00 - Domenica 20 settembre: 11.00-19.00

Creazione: 1.4.2011 - Aggiornamento: 10.1.2017 - Homepage BEU - Condizioni di utilizzo Terms of use